I treni storici del gusto: il programma di agosto alla scoperta della Sicilia

Archivio Fondazione FS treno del barocco
Archivio Fondazione FS treno del barocco

Ritornano i treni storici della Fondazione FS Italiane (Gruppo FS Italiane) in Sicilia. Sono quattro gli appuntamenti alla scoperta di una terra magica e suggestiva, ricca di saperi e tradizioni, previsti per il mese di agosto, ventiquattro in tutto quelli che sino a dicembre permetteranno di scoprire in treno d’epoca itinerari mozzafiato fra colori, sapori e bellezza. Un’ ulteriore testimonianza del sostegno del Gruppo FS al turismo nazionale per la ripartenza del Paese.

L’appuntamento è per sabato 22 agosto con i primi due imperdibili appuntamenti: “Il treno dei templi” da Palermo a Porto Empedocle e “Il treno della ceramica” da Catania a Caltagirone.

Il treno dei templi partirà dalla stazione di Palermo Centrale alle 13.50 e arriverà ad Agrigento Centrale alle 16.16: da qui si potrà proseguire lungo la Ferrovia turistica dei templi, l’unica in Europa ad attraversare un sito archeologico di fama internazionale e inserito dall’UNESCO nella lista dei patrimoni dell’Umanità. Alla fermata Tempio Vulcano, nel cuore del parco archeologico, alle ore 17.01 i passeggeri potranno scegliere se visitare il Giardino della Kolymbethra con un tour guidato a cura del FAI e aperitivo con musica allestito nell’area spettacolo oppure proseguire fino alla stazione Porto Empedocle Succursale dove è in programma una visita guidata gratuita nei luoghi di Andrea Camilleri tra i vicoli della Vigata letteraria, a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Porto Empedocle. Dalla stazione di Porto Empedocle Succursale si riparte alle 18.35 con destinazione Tempio di Vulcano per assistere allo spettacolo teatrale “Al passo coi templi – Frammenti al tramonto” con la regia di Marco Savatteri. Il treno turistico ripartirà alle ore 19.52 diretto ad Agrigento Centrale e Palermo Centrale.

Il treno della ceramica partirà da Catania alle 16.55 diretto a Caltagirone con arrivo previsto alle ore 19.34. I passeggeri potranno visitare il centro storico della città di Caltagirone, patrimonio mondiale dell’umanità tra “Le città barocche del Val di Noto”, la cui fama è legata alla produzione di ceramiche smaltate famose in tutto il mondo.

Sabato 29 agosto invece appuntamento con “Il treno dei templi” da Caltanissetta Centrale a Porto Empedocle e “Il treno del Barocco” da Siracusa a Noto.

Viaggiando sulle carrozze Centoporte degli anni ’30 si potranno percorrere le linee panoramiche siciliane, lontano dagli itinerari turistici più inflazionati: un viaggio lento e sostenibile che permette di assaporare con gli occhi e scoprire con il palato le bellezze dell’isola, gustando alcuni dei prodotti tipici della Sicilia, tutelati da quasi 50 presidi Slow Food.

A bordo sarà garantita la distanza interpersonale consentendo di godere in piena sicurezza del viaggio e dei magnifici panorami.

I biglietti per viaggiare a bordo dei Treni storici del Gusto sono in vendita nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate e su trenitalia.com.

Maggiori informazioni sul sito fondazionefs.it o consultando le pagine ufficiali della Fondazione FS su Facebook e Instagram.

Il progetto dei “Treni Storici del Gusto” è promosso dall’Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, in collaborazione con la Fondazione FS italiane e con la partecipazione di Slow Food Sicilia, con l’utilizzo dei finanziamenti del Programma Operativo FESR Sicilia 2014/2020.

Gli appuntamenti di agosto

Sabato 22 agosto 2020: Palermo – Porto Empedocle “Il treno dei templi”

Sabato 22 agosto 2020: Catania – Caltagirone “Il treno della ceramica”

Sabato 29 agosto 2020: Siracusa – Noto “Il treno del barocco”

Sabato 29 agosto 2020: Caltanissetta – Porto Empedocle “Il treno dei templi”