domenica, 14 Luglio 2024
spot_img
HomePalermoI Coraggiosi si strutturano, al via il tesseramento

I Coraggiosi si strutturano, al via il tesseramento

Coraggiosi si sono riuniti oggi in Assemblea Costituente per approvare il nuovo Regolamento ed eleggere il Segretario e l’Esecutivo Generale, la “squadra” che traghetterà il Movimento verso la completa strutturazione in tutto il territorio siciliano.

Una struttura, quella prevista dal Regolamento approvato all’unanimità da più di cento tesserati accorsi, che prevede la centralità delle attività “dal basso”, dell’operato dei “nodi” fino all’individuazione di organi rappresentativi ed esecutivi (organi che verranno eletti dalle assemblee) con una forte vocazione alla progettualità e alla partecipazione attiva a ogni livello: dal nodo passando per il livello cittadino, provinciale e regionale, con l’obiettivo a medio-lungo termine di affacciarsi nel panorama nazionale.

Approvato il Regolamento, l’Assemblea ha eletto i membri dell’Esecutivo Generale, organo transitorio che guiderà il Movimento verso lo sviluppo dei nodi e delle Unità cittadine e regionali. Questi gli eletti e i nominati: Giorgio Mineo, Maria Rita Palazzolo, Gery Tortorici, Ugo Piazza, Giuseppe Labita, Maria Saeli, Gianni Pignatelli, Germano Pettinato, Piero Somma, Giuseppe Todaro, Gianni Palazzolo, Giuseppe Abbruscato, Giuseppe Valenti, Manuela Plaja, Benita Licata, Giuseppe Fazio, Carlotta Provenza, Marco Marchese.

Eletto Segretario Generale Fabrizio Ferrandelli, il quale ha già anticipato la convocazione del nuovo Esecutivo, chiamato ad iniziare sin dall’immediato alla suddivisione degli incarichi previsti da Regolamento, alle attività di creazione di nuovi nodi e alla campagna di tesseramento. “I Coraggiosi sono una realtà presente in tutto il territorio siciliano. Oggi più che mai – ha dichiarato Fabrizio Ferrandelli. Abbiamo dato il via al tesseramento e apriremo a breve nuovi nodi locali. Perché la politica è questa: presenza sul territorio e voglia di far parte del cambiamento. Come diceva Nelson Mandela, ‘iniziare una rivoluzione è facile, è portarla avanti che è molto difficile’, e noi abbiamo il coraggio di esserci, sempre”.

CORRELATI

Ultimi inseriti