venerdì, 21 Gennaio 2022
spot_img
HomeSpazio BrassI concerti per Brass Extra Series e Brass in jazz al real...

I concerti per Brass Extra Series e Brass in jazz al real teatro Santa Cecilia

Trijntje Oosterhuis & Orchestra Jazz Siciliana con lo spettacolo “Wonderful Christmastime” - direzione M° Vito Giordano venerdì 17 e sabato 18 dicembre; Francesco Nicolosi con “Omaggio al Cinema Italiano”, sempre al Real Teatro Santa Cecilia, il 20 dicembre

Passione e amore è il binomio che ha reso Francesco Nicolosi in pochissimo tempo uno dei violinisti più amati sia a livello nazionale che internazionale. L’artista siciliano sarà in scena per la stagione concertista Brass Extra Series con lo spettacolo “Omaggio al cinema Italiano” al Real Teatro Santa Cecilia il 20 dicembre alle ore 19. La formazione dell’ensemble è composta da Francesco Nicolosi (vìolino), Piera Grifasi (voce), Antonio Putzu (sax soprano, clarinetto e flauti), Raul Perna (piano), Giulio Vinci (tastiere), Ago e Cetta Rio (ballerini) e tra i brani previsti in programma il pubblico avrà modo di ascoltare Cera una Volta il West, il Postino, Nuovo Cinema Paradiso e tanti altri ancora.

Sull’artista palermitano i riflettori cominciano ad accendersi esattamente quando partecipa all’edizione 2013 del popolare programma televisivo Italia’s Got Talent. In quell’occasione Nicolosi sfiora d’un soffio la vittoria finale ma il pubblico è irrimediabilmente conquistato dal suono del suo violino e dall’intenso fuoco interpretativo di questo artista schivo e garbato e non lo abbandonerà mai più. La carriera musicale di Nicolosi inizia assai precocemente. L’incontro con lo strumento, infatti, avviene ad appena 6 anni e del tutto casualmente: un violino regalato dalla nonna al fratello che però rinuncia dopo la prima lezione. Francesco, invece, ne è attratto ed è subito colpo di fulmine. Già due anni dopo vince da autentico bambino prodigio la sua prima rassegna musicale. Inevitabile per lui dapprima intraprendere gli studi al conservatorio (ove in breve si diploma col massimo dei voti) e poi intrecciare numerose collaborazioni con le maggiori istituzioni classiche e questo lo porta a sviluppare una vivace attività concertistica nei teatri più prestigiosi, tra cui il Teatro Massimo ed il Politeama Garibaldi. E’ stato anche solista dell’Orchestra Made in Sicily con la quale ha inciso l’album “The songs”, rivisitazione in chiave pop-jazz di celebri canzoni popolari siciliane (il disco ha venduto oltre 150 mila copie). Assai apprezzato anche per la versatilità del repertorio, Nicolosi ha avuto occasione di dividere il palco con parecchie celebrità appartenenti a vari ambiti musicali, tra cui Katia Ricciarelli ed il premio Oscar Ennio Morricone, delle cui musiche il violinista è un grande estimatore. Tra le sue più ferree convinzioni quella di emozionare il pubblico.

In scena per la Fondazione the Brass Group lo spettacolo “Trijntje Oosterhuis & Orchestra Jazz Siciliana” inserito nella rassegna “Brass in Jazz”, venerdì 17 e sabato 18 dicembre, con doppio turno alle 19.00 e alle 21.30, al Real Teatro Santa Cecilia di Palermo. Partendo dalla propria Orchestra Jazz Siciliana, la Fondazione presenta annualmente una serie di appuntamenti spesso unici, che rendono l’intera stagione un momento musicale irrinunciabile per gli appassionati del jazz. Sarà proprio la giovane artista Trijntje Oosterhuis ad essere protagonista questa settimana della rassegna “Brass in Jazz” accompagnata dall’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal M° Vito Giordano con un programma natalizio dal titolo “Wonderful Christmastime” con brani di standard natalizi arrangiati appositamente per l’OJS, tra i brani proposti It’s the most wonderful time of the year (Edward Pola/George Wyle) e appunto Wonderful Christmastime (Paul McCartney). 

Una scelta importante quella del Brass che quest’anno ha voluto raddoppiare i concerti in programma nella stagione. L’aumento delle repliche dei concerti deriva da uno specifico bisogno culturale a cui la Fondazione risponde con un calendario ricco di artisti internazionali, produzioni orchestrali e prime assolute. Un crescendo continuo nell’ambito del processo di rinnovamento che sta attraversando il Brass. Quello proposto è un concerto con in prima linea Trijntie Oosterhuis, cantante dei Paesi Bassi molto amata da Vince Mendoza, che presenterà una raccolta di brani internazionali dedicati al Natale. In tutta Europa Trijntje Oosterhuis è considerata impareggiabile esempio di vocalità che non conosce confini tra generi musicali. Il palmares della cantante olandese è davvero rimarchevole poiché, oltre a 3 dischi d’oro e 9 di platino, può vantare collaborazioni di prestigio con artisti come Burt Bacharach (alle cui canzoni ha dedicato ben tre album), come il due volte Grammy Awards Vince Mendoza e come autentiche leggende del calibro di Al Jarreau, Queen, Andrea Bocelli, Herbie Hancock, Khaled, Toots Thielemans, Bobby McFerrin e Lionel Richie. Impegnata anche nel sociale (è ambasciatrice dell’Unicef ), Judith Katrijntje Oosterhuis proviene da una famiglia di artisti e fin da piccola è stata attratta dalla musica e dal canto. A partire dai primi anni Novanta l’artista di Amsterdam ha costruito una solida carriera professionale, dapprima conquistando successo in patria e buona visibilità in Europa con l’elegante pop cantautorale espresso col gruppo Total Touch (da lei fondato e nel quale militava anche il fratello) e poi proseguendo come solista in grado di figurare con pari autorevolezza sia quando interpreta gli standard della più genuina tradizione jazzistica sia quando presta la sua voce a classici firmati da Bacharach, Stevie Wonder, Ivan Lins ed altri giganti del pop internazionale. Oltre a vari singoli di successo e a due dischi coi Total Touch, la discografia della cantante olandese consta di una dozzina di incisioni a proprio nome, l’ultima delle quali è l’album doppio (in edizione limitata e vinile colorato) “Everchanging times”, terzo capitolo dedicato alle canzoni di Bacharach e pubblicato appena qualche settimana fa su etichetta Blue Note. In considerazione delle imminenti festività di fine anno, però, il programma al Real Teatro Santa Cecilia è focalizzato su temi natalizi, molti dei quali tratti da “Wonderful Christmastime”, disco del novembre 2020 realizzato con la Jazz Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam.

I concerti del Brass Group continuano con i fuori abbonamento ed inseriti nella stagione Brass Extra Series il 20 dicembre, Francesco Nicolosi con “Omaggio al cinema Italiano” e le Christmas Ladies il 22, 23 e 26 dicembre. In programma anche i concerti degli allievi della Scuola Popolare di Musica del Brass in programma il 19 ed il 21 dicembre al Ridotto dello Spasimo. Info biglietti e prenotazioni: The Brass Group – bluetickets.itbrasspalermo@gmail.com, tel. 334 739 1972.

CORRELATI

Ultimi inseriti