Giornata mondiale dell’infanzia: eventi su Facebook con la Compagnia Raizes

giornata infanzia
giornata mondiale infanzia - ph. Facebook

Venerdì 20 novembre – in occasione della giornata mondiale dell’infanzia – dalle 10 del mattino alle 20 sulla pagina Facebook di Raizes Teatro saranno trasmessi contenuti multimediali dedicati all’infanzia e alla protezione dei minori in tutto il mondo.

Il 20 novembre del 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvava la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rigths of the Child – CRC), approvata e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176. Il 20 novembre è oggi la giornata mondiale dell’infanzia. Raizes Teatro, determinata a proseguire la propria attività di ricerca che lega arti e diritti umani, propone una giornata intera dedicata al tema.

Programma


Alle 10 ecco “Tonio”: il bullismo raccontato da Lorenzo Randazzo

Alle 14 “Stenn”: il traffico internazionale degli organi presentato da Patrick Andrade Mendes

Alle 16 “Darika”: Nunzia Lo Presti presenterà il tema del matrimonio del minore

Alle 18 in diretta online, Alessandro Ienzi e Marina Mazzamuto presentano “La giornata dei Bambini”, con ospiti ed esperti che daranno il proprio contributo e rifletteranno sul tema dell’infanzia e della protezione dei minori e sul valore dell’educazione, una festa online in onore dei minori di tutto il mondo.

Alle 20 “Iqmal”, la piaga dello sfruttamento del lavoro minorile, per l’interpretazione di Giuseppe Di Raffaele.

“L’infanzia è la stagione verde della vita – dice Alessandro Ienzi, attore e regista che dirige Raizes Teatro – i bambini e gli anziani tanto colpiti, specialmente in questo momento storico, presentati come veicolo di virus o soggetti improduttivi che non partecipano all’evoluzione della società sono invece gli elementi più preziosi del genere umano con la loro innocenza e saggezza. Sono ancora troppi gli episodi di violenza nei confronti dei minori, alcuni dei quali ci sembrano così blandi da non considerarli tali con il nostro sguardo smemorato da adulti; eppure il più grande torto che facciamo ai bambini è di non prenderli sul serio, di non considerarli come la miniera di sapienza, di iniziative e di energia che rappresentano, imponendogli di crescere in fretta e adattandosi alla realtà traviata e sofferente in cui noi stessi viviamo e di cui noi stessi soffriamo”.

I monologhi costituiscono un adattamento digitale di alcuni testi tratti da La Bambinanza spettacolo teatrale presentato all’Istituto di Cultura Italiana di Bruxelles e promosso dall’Intergruppo per la tutela dell’Infanzia del Parlamento Europeo nel 2019, anno del trentesimo anniversario della Convenzione Onu. I video saranno ambientati in luoghi simbolo per la gioventù palermitana. Lo Zen di Palermo, lo Sperone, la riserva naturale di Barcarello e i Danisinni. Questi luoghi ospitano una campagna per la tutela dell’infanzia promossa da Raizes che utilizzerá soprattutto i social media per la diffusione del tema e che poi sará sviluppata in modo piú profondo con le istituzioni politiche per ottenere delle modifiche legislative e un intervento forte delle istituzioni. 

Per collegarsi -> https://www.facebook.com/raizesteatro.

[Comunicato stampa]