Giornata della Memoria: studenti all’opera all’IPS Salvo D’Acquisto di Bagheria

Venerdì 27 Gennaio, su proposta  delle Professoresse Francesca Di Salvo e Francesca Gambino e grazie alla favorevole delibera del collegio dei docenti, gli allievi dell’Istituto Professionale Salvo D’Acquisto di Bagheria celebreranno il “Giorno della Memoria” con l’iniziativa dal titolo: Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare. 

Si tratta di una unità di apprendimento finalizzata all’acquisizione della competenza di cittadinanza “Acquisire ed interpretare l’informazione”, attraverso una riflessione collettiva sull’importanza  dell’attendibilità delle fonti e sui pericoli della propaganda, diffusa, ai nostri giorni, sempre più spesso anche attraverso i social media.

Nella prima parte della mattinata gli studenti delle quinte classi, precedentemente preparati dai docenti di Storia, illustreranno ai loro compagni più piccoli la differenza tra propaganda e realtà, mostrando dei video di propaganda del nazismo su Terezin e altri video che, invece, mostrano la reale situazione dei campi di concentramento.

Nella seconda parte della giornata scolastica l’iniziativa proseguirà nelle singole classi che lavoreranno ad un “compito di realtà”, cioè ad un lavoro in gruppo mirante, in questo caso, ad utilizzare le conoscenze acquisite per costruire un prodotto originale da presentare in pubblico. In particolare, le classi prime e seconde creeranno slogans contro il nazismo ed i campi di concentramento mentre le classi terze, quarte e quinte elaboreranno un opuscolo che metta a paragone la propaganda del nazismo con esempi odierni di manipolazione di pensiero e divulgazione di notizie bufala, attraverso i social media.

I prodotti – si legge nella nota dell’Istituto – saranno appesi al “Muro della Memoria”, uno spazio permanente che dedicheremo a tale attività; la gestione organizzativa sarà affidata ai nostri  stewards che agevoleranno gli spostamenti delle classi e alle nostre hostess che animeranno due info points per dare informazioni e che consegneranno il kit di lavoro da utilizzare nella seconda parte della giornata. Infine, l’Angolo del bookcrossing (condivisione dei libri – ndr) sarà dedicato tutto alle testimonianze sulla Shoah”.

Print Friendly, PDF & Email