Giochi e giocattoli. Storia ed evoluzione: un appuntamento con Edizioni Kalòs al Museo di Bagheria

Prevista anche la visita al museo Piraino. L'evento è in programma sabato 23 marzo

Il museo del giocattolo e delle cere Pietro Piraino di Bagheria (ph. Facebook)

Verrà presentato sabato 23 marzo alle ore 18.00 “Giochi e giocattoli. Storia ed evoluzione” il volume di Pietro Piraino Papoff, edito da Edizioni Kalós. L’incontro si terrà presso la Certosa di Villa Butera, prestigiosa sede del Museo del Giocattolo e delle Cere Pietro Piraino (via Dietro la Certosa – Bagheria).

I giochi e i giocattoli sono oggetti d’arte e strumenti della creatività e del lavoro umano che, nella storia di ciascun uomo e in ogni tempo, hanno contribuito ad alimentare i suoi sogni e la sua fantasia, ma anche l’intelligenza, la logicità e la razionalità che lo distinguono.

Il volume, corredato delle fotografie delle straordinarie collezioni del Museo del Giocattolo e delle Cere di Bagheria, prende in particolare considerazione alcune caratteristiche che riguardano i giocattoli del Ventennio fascista, il giocattolo povero in Sicilia, le fabbriche italiane dei giocattoli metallici e soprattutto i materiali diversi che, nelle varie epoche, sono stati utilizzati prima dell’avvento dei giocattoli seriali e tecnologici, offrendo inoltre interessanti spunti sui problemi relativi al restauro, sugli aspetti pedagogici e su quelli che riguardano i musei e il loro valore didattico.

In questo affascinante excursus, l’autore, citando il poeta Friedrich Schiller, riconduce alle radici illuministe e romantiche la nascita dei giocattoli che fino a ieri facevano sognare i bambini e li aiutavano a crescere. E proprio in quei giocattoli, anche la nuova umanità dell’era tecnologica non potrebbe fare a meno di riconoscersi perché «l’uomo è interamente tale soltanto quando gioca», e forse solo giocando si realizza la vera libertà e la poesia della vita.

Introduce Salvino Leone, Direttore editoriale di Edizioni Kalós. Intervengono Pietro Longo, Presidente di Italia Nostra Palermo e Anna Maria Ruta, storico dell’arte. Sarà presente l’autore.

Al termine dell’incontro sarà possibile visitare le collezioni del Museo Pietro Piraino.

Print Friendly, PDF & Email