Fuori Cinema all’Orto Botanico di Palermo: incontri, proiezioni ed incursioni di Ficarra e Picone

Fuori Cinema a Palermo - seconda serata

Fuoricinema Mediterraneo, la rassegna dedicata ai protagonisti del grande schermo, approda come tappa itinerante a Palermo in una location d’eccezione che è quella dell’Orto Botanico e che vede Salvo Ficarra e Valentino Picone nell’inedito ruolo di direttori artistici nella loro città natia, guidati dall’attrice Cristiana Capotondi, ideatrice del Progetto e presente anch’essa in questi giorni a Palermo.

La manifestazione ha preso il via venerdì 22 giugno, e si concluderà  domenica 24 giugno con un ricco programma che ingloba incontri, proiezioni e soprattutto grandi protagonisti del cinema italiano, tra registi e attori. L’evento è prodotto da Anteo, Fuoricinema Srl e Corriere della Sera, ha come partner Giampaolo Letta, amministratore delegato di Medusa Film e già, dalle due precedenti edizioni, ha riscosso un notevole successo di pubblico.

Dal palco allestito alle spalle del Gynnasium dell’Orto Botanico, ogni ospite racconta della Sicilia, terra che ha sempre attratto ed ispirato numerosissimi artisti. Gli incontri sono moderati da autorevoli giornalisti come Piera Detassis, presidente dell’Accademia David di Donatello e direttrice del mensile Ciak, Renato Franco del Corriere della Sera, Teresa Marchesi, di Huffington Post, ed Emiliano Morreale, giornalista de L’Espresso.

Alla serata inaugurale ha preso parte insieme a Ficarra e Picone, la direttrice artistica del progetto Cristiana Capotondi, per poi lasciare spazio ad un incontro con Roberto Andò intervistato da Teresa Marchesi e Piera Detassis. A seguire, gli incontri con Corrado Fortuna, autore de “L’Amore capovolto” intervistato da Cristiana Capotondi, e con Franco Maresco insieme ad Emiliano Morreale, durante il quale sono anche intervenuti Letizia Battaglia e Giuseppe Lo Bianco. Spazio poi alle proiezioni, iniziando dal cortometraggio “Processo a Chinnici” scritto da Giovanni Furnari e diretto da Marco Maria Correnti,  seguito dal film “Viva la Libertà” di Roberto Andò.

Serata altrettanto ricca è stata quella di sabato 19 giugno, che ha visto come ospite d’onore il regista romano Daniele Lucchetti, ed un talk con Pif, Francesco Scianna e Claudio Gioè introdotti dai direttori artistici Ficarra e Picone, ed intervistati da Piera Detassis. Le proiezioni in programma sono state quelle del cortometraggio “Terra Madre” diretto da Pucci Scafidi e prodotto dalla Fondazione Tommaso Dragotto, presenti entrambi alla serata. Secondo film proposto al numerosissimo pubblico, che ha seguito anche la rassegna dal maxischermo visibile persino all’esterno dell’Orto Botanico, “In guerra per amore” di Pif; ed ancora il film Medusa “La ragazza nella nebbia” di Donato Carrisi.

Fuori Cinema, come già anticipato, per la prima volta approda a Palermo, e su questo punto è intervenuto l’attore Claudio Gioè che al GCPress ha detto: «Sono molto contento perchè ogni iniziativa culturale che porta in questa città un pò di movimento, nonchè registi, sceneggiatori ed importanti esponenti del cinema, come in questo caso, è un forte segno di vitalità. Ed io ho aderito immediatamente. Inoltre, è di notevole importanza riattivare un po’ di cinema in questa cornice straordinaria, oltre ad essere una bellissima occasione d’incontro. Ieri, nella prima serata, so che c’è stata tantissima gente, e ne sono felice. Palermo risponde come sempre in maniera straordinaria a tutti gli stimoli culturali che le vengono offerti, e questo rappresenta, inoltre, un invito a fare sicuramente di più».

Ironici e divertenti, come sempre, Salvo Ficarra e Valentino Picone che, rispondendo insieme al GCPress sull’idea di coniugare una ricca rassegna cinematografica ad una location altrettanto ricca come l’Orto Botanico, dichiarano: «Il cinema ha sempre unito tutti i popoli di tutto il mondo e l’Orto Botanico in venti metri quadrati racchiude le piante di tutto il mondo – dice Valentino». «Venti metri quadri, ma che dici»? – risponde Salvo. «In venti metri quadri puoi trovare le piante di tutto il mondo – chiarisce Picone – per cui questa location è già di suo un cinema all’aperto». Il cinema quindi già c’è, «bisognerebbe inquadrarlo al più presto in un film – aggiunge Ficarra. – Tornando invece a Fuori Cinema, siamo molto contenti, c’è stata una bella serata per l’inaugurazione, e stasera ci saranno altri ospiti d’eccezione come Pif, Scianna, Gioè, Lucchetti. Domenica invece ci sarà l’ultima giornata con Guadagnino». «E poi – precisa Picone – ci sarà anche la proiezione del film che ha vinto l’Oscar nell’ultima edizione». Sulla speranza che la manifestazione ritorni a Palermo per una nuova edizione, Ficarra e Picone all’unisono rispondono: «Può darsi, si vedrà. Intanto finiamo questa».

A seguire, riportiamo il programma di oggi, domenica 24 giugno, terza e ultima giornata di Fuori Cinema Mediterraneo:

Ore 18:30 – incontro con Luca Guadagnino. Intervista a cura Piera Detassis e Renato Franco;

Ore 20:00 – incontro con l’amministratore delegato di Medusa Film, Giampaolo Letta. Intervista a cura di Piera Detassis, disturbata da Salvo Ficarra e Valentino Picone;

Ore 21:00 – proiezione del cortometraggio “Confino”, scritto e diretto da Nico Bonomolo;

Ore 21:30 – proiezione del film “Call me by your name”. Introducono Ficarra e Picone.

L’ingresso alla rassegna è gratuito fino ad esaurimento posti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email