Firmato Protocollo d’intesa tra i Comuni di Palermo e Ustica

Protocollo intesa comuni palermo-ustica - Attilio Licciardi e Leoluca Orlando
Protocollo intesa comuni palermo-ustica - Attilio Licciardi e Leoluca Orlando

Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il Sindaco di Ustica Attilio Licciardi hanno firmato un protocollo di intesa per la costituzione di un tavolo di partenariato inter-istituzionale tra i due comuni. La cerimonia si è tenuta questa mattina nella Sala degli Specchi di Villa Niscemi.

“E’ importante l’idea di un patto tra due realtà come Palermo e Ustica strettamente legate l’una all’altra – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando –  che possa portare ad un rapporto di collaborazione su tutta una serie di tematiche comuni, come potrebbero essere l’utilizzo dei beni confiscati per esigenze sociali o per ospitare gli studenti fuori sede, lo scambio di esperienze amministrative o di mobilità del personale comunale, progetti di collaborazione per l’accesso ai fondi europei o iniziative congiunte per la promozione turistica. Un accordo – ha concluso il Sindaco Orlando – che parte da una semplice intesa tra due amministrazioni, ma che, come è successo nel caso del Patto di Ventimiglia, è destinato ad allargarsi ad altre istituzioni”.

Con la stipula dell’accordo, infatti, un apposito gruppo di lavoro si impegnerà ad individuare strategie e azioni mirate al miglioramento delle relazioni porto-città-isola, con ricadute positive, ad esempio, a vantaggio delle attività economiche legate al mare o alla valorizzazione del turismo culturale, anche con il coinvolgimento di musei, gallerie, biblioteche, teatri e strutture alberghiere operanti nei rispettivi territori.

“Proveremo a mettere insieme esigenze, problemi, ma anche potenzialità dei due territori – ha dichiarato il Sindaco di Ustica Attilio Licciardi -. Ovviamente, per Ustica potere discutere con la città di Palermo ha una grande valenza, sia sul piano della promozione turistica che sul tema dei servizi. Penso alla scuola, ai servizi sanitari, – ha concluso il Sindaco – ma anche alla possibilità di mettere in rete i beni culturali e paesaggistici”.

Il protocollo di intesa verrà recepito in Giunta nei prossimi giorni.