Ficarazzi. “Diritti di loro doveri di tutti” giornata della convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Laboratori, attività ludico ricreative, dibattiti , saranno gli interventi organizzati dal Comune di Ficarazzi – assessorato alle Politiche sociali, quelli che si terranno venerdì 20 novembre a partire dalle ore 9,00 presso l’aula magna dell’IC di Ficarazzi – plesso di via dell’Aia, in collaborazione con il Cerisdi (Centro Ricerche Studi Direzionali), la cooperativa “Nuova Generazione” e il patto di Rete degli Istituti scolastici.

L’incontro, organizzato in occasione della 26esima giornata della convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, stabilisce per il primo cittadino di Ficarazzi, Paolo Francesco Martorana, un punto da cui partire per impegnarsi nell’attuazione dei principi della Carta dei diritti a tutela dei minori e delle famiglie.

Nel corso dell’incontro interverranno: il sindaco, Paolo Francesco Martorana; Giovanna Aiello, responsabile Area Formazione – CERISDI; Mario Veca, dirigente IC; Carmela Landolina, responsabile del Settore Attività Sociali comunale; Federica Cimò, in rappresentanza del tribunale dei Minori di Palermo – Ministero della Giustizia; Angela Maria Di Vita per l’Università degli Studi di Palermo; Romina Di Vanni, referente UNICEF – Comitato provinciale di Palermo; Francesca Lo Bue , Coordinatore del DSS 39 – Comune di Bagheria; Elena Raja, Ufficio scolastico provinciale; l’equipe dello Spazio Famiglia comunale di Ficarazzi con Giuseppa Briguglia, Antonella Gagliano, Anna Rita Orlando e Cinzia Macchiarella; Enrico Faconti, coordinatore del Progetto Spazio Famiglia; concluderà il seminario, Giovanni Giallombardo, assessore alle Politiche sociali.

L’incontro, spiega il sindaco Martorana, è finalizzato a rafforzare la sensibilità della cittadinanza valorizzando i principi di osservanza dei diritti dell’infanzia, in un momento di crisi socio economico e perdita dell’identità sociale.

L’evento dimostra una forte presa d’atto da parte delle istituzioni per non dimenticare le problematiche di dispersione scolastica e devianze sociali, in cui si imbattono quegli adolescenti, future leve della società. Un fattore sociale da arginare e su cui gli istituti scolastici, in collaborazione con i servizi sociali comunale e il tribunale dei minori, compiono efficientemente il loro operato”, hanno commentato il sindaco Martorana, Giovanni Giallombardo, ass. alle Politiche Sociali e Maria Grazia Pillitteri, assessore alla Pubblica Istruzione, in modo concitato.

Print Friendly, PDF & Email