domenica, 24 Ottobre 2021
spot_img
HomeculturaEuropean Youth Event: i giovani palermitani conquistano il palco di Strasburgo con...

European Youth Event: i giovani palermitani conquistano il palco di Strasburgo con Rock10elode

A esibirsi sul prestigioso EuroVillage Stage è stato Manfredi Messina, premiato per la sua “Fotografie”

Dal provare le canzoni allo schermo del loro computer all’esibizione sul palco principale dell’EuroVillage di Strasburgo, per lo European Youth Event 2021 del 7 e 8 ottobre scorsi: è il viaggio dei ragazzi di Youth Sing Europe, il progetto promosso dall’associazione Rock10elode con il contributo del Parlamento Europeo e il patrocinio dell’Assemblea Regionale Siciliana. L’iniziativa prevedeva la scrittura e la composizione di una canzone che parlasse di tematiche su cui è fondata l’Unione Europea, e il successivo viaggio premio del vincitore – Manfredi Messina, con la sua Fotografie – al Parlamento Europeo di Strasburgo, per presentare il brano a una platea internazionale.

A portare la propria musica e le proprie idee sul palcoscenico dell’EYE 2021 sono stati, oltre Manfredi Messina, anche Pasquale ProvenzanoGabriele MajoranaGiorgia Lo Nardo (in arte Giorgina) e il ballerino Gianluca Crisanti, tutti partecipanti all’iniziativa Youth Sing Europe che hanno continuato il loro percorso cantautorale anche dopo la fine del progetto. Ad affiancarli durante l’esibizione i musicisti Angelo Ganazzoli Giorgia Rampulla.

Il vincitore del contest interno al progetto (A Song for Europe), Manfredi Messina, si è esibito con il brano che ha scritto e poi premiato. I tre giorni al palazzo di Strasburgo non sono stati dedicati esclusivamente alla musica: i ragazzi hanno infatti seguito una visita guidata del Parlamento Europeo, che era già stato oggetto di studi e simulazioni durante la prima fase del laboratorio Youth Sing Europe.

«C’erano diversi obiettivi – spiega Gianni Zichichi, fondatore di Rock10elode e ideatore del progetto – che l’associazione si era prefissata con Youth Sing Europe. Il più importante però è quello che si è realizzato in questi giorni, cioè creare un ponte, un collegamento, tra i ragazzi e l’Europa. È un aspetto a cui Rock10elode lavora da tanto tempo, per offrire alla musica che creano questi ragazzi e alle idee che mettono in circolo un uditorio quanto più eterogeneo possibile».

CORRELATI

Ultimi inseriti