Domenica 7 giugno aprono le Antiche Fornaci Maiorana: visite guidate per tutta la mattina

antiche fornaci maiorana
antiche fornaci maiorana

Da domenica 7 giugno apriranno ai visitatori le Antiche Fornaci Maiorana di via Cardinale Mariano Rampolla 68, a Palermo, con visite guidate dalle 9.00 alle 13.00, in programma ogni domenica mattina.

Le Antiche Fornaci Maiorana

Sono un raro e prezioso esempio di archeologia industriale: si tratta di un complesso preindustriale costituito da un frantoio per la produzione di inerti (pietrisco, ghiaietto e sabbia) e da due fornaci utilizzate per la produzione di calce viva che, nel dopoguerra, era molto usata per costruire abitazioni. Furono realizzate nel 1945 dalla famiglia Maiorana in quell’area denominata feudo Barca che fin dal 1799 era stata di proprietà del principe di Belmonte, nei pressi del quartiere Acquasanta, alle falde di Monte Pellegrino.

L’impianto sorge su un’area di circa 3.000 metri quadrati, sopra una pirriera, ovvero una cava di calcarenite dalla quale fin dal Settecento veniva estratto il materiale da costruzione, e si articola su tre livelli compreso un’ampia parte ipogea. L’attività produttiva avviata da Sebastiano Maiorana rimase in funzione fino al 1968, quando si svilupparono nuove tecniche industriali che soppiantarono la fabbrica.

La struttura, in parte fuori terra, è caratterizzata da cunicoli sotterranei percorsi da binari sui quali scorrevano i carrelli metallici che trasportavano il materiale. I macchinari, le fornaci, le vasche, i cunicoli, i pozzi e gli attrezzi degli operai sono ancora visibili.

A partire da giugno sarà possibile visitare ogni domenica questo luogo così suggestivo.
Le visite guidate si svolgeranno ogni ora: alle 9.00, alle 10.00, alle 11.00 e alle 12.00 previa prenotazione al numero 327.6678054.
Ogni visitatore durante la visita dovrà adottare le misure di sicurezza previste per le misure anti covid: mantenere la distanza di almeno un metro e indossare la mascherina. E’ consigliato abbigliamento sportivo.

Ticket

Adulti: 5 euro.
Ragazzi da 10 a 17 anni: 3 euro.
Bambini fino a 9 anni gratuito.