Domenica 26 novembre l’apertura straordinaria di Palazzo Conte Federico

Una notte nella storia di Palermo tra lo sfarzo nobiliare e le mura primitive della città punica. L’appuntamento a piazza Conte Federico 2, dalle 17 alle 23.

Palazzo Conte Federico, i saloni

Domenica 26 novembre, la cooperativa turistica Terradamare organizza l’apertura straordinaria serale di Palazzo Conte Federico, occasione nella quale i visitatori verranno coinvolti in un vero e proprio viaggio nel tempo: dall’età punica delle mura della città vecchia, attraversando il medioevo della Torre arabo normanna inglobata nel palazzo, fino ad arrivare al settecento con gli affreschi di Vito D’Anna e Gaspare Serenario.

Durante le visite serali, a cura del Conte Alessandro Federico e dalla sua famiglia, che tutt’oggi abitano nel palazzo, si potranno ammirare anche i numerosi saloni ancora arredati con mobili e quadri dell’epoca, i soffitti lignei del XV secolo, le porte dorate in oro zecchino, le varie collezioni di armi (spade, alabarde, fucili e pistole d’epoca) e le ceramiche antiche.

Il Palazzo Conte Federico è uno dei più vecchi e prestigiosi edifici di Palermo, e si trova tra la via dei Biscottari e la piazza Conte Federico dentro le primitive mura della città punica, inglobando anche un’antica porta di accesso alla città, Porta Busuemi (dall’arabo “Bab el Soudan” Porta dei Negri).

Palazzo Conte Federico, il piano nobiliare

La parte più antica del palazzo è una torre arabo-normanna del XII secolo, la “Torre di Scrigno”, posta sopra le mura a difesa della città. Oggi, nella torre, è possibile ammirare due bellissime bifore, una normanna ed una aragonese che riportano gli stemmi autentici della Città di Palermo, degli Svevi e degli Aragonesi che la governarono.

Dal cortile interno, finemente decorato in pietra ad intaglio ad opera del grande architetto barocco Venanzio Marvuglia, e attraverso la grande scala in marmo rosso, si accede al piano nobile con i suoi numerosi saloni che rispecchiano le varie epoche e la storia di questo palazzo. Al loro interno, si potranno anche ammirare quadri di insigni artisti dell’epoca, pregevole è una Madonna del ‘400 di scuola senese. E poi c’è anche la “Galleria del ballo” che ospita il pianoforte a coda che Wagner suonò nel 1882 mentre soggiornava a Palermo.

La famiglia del Conte Alessandro Federico discende da Federico d’Antiochia, uno dei figli del grande Imperatore Federico II.

L’appuntamento a piazza Conte Federico 2, sarà dalle 17 alle 23. Ingresso 10 euro.

Prenotazione obbligatoria ai numeri 329.8765958 – 320.7672134 o alla mail: eventi@terradamare.org