Dipendenza dal gioco, focus sugli aspetti emotivi, legali e finanziari

Gaetano Cuttitta presidente di ADA Palermo
Gaetano Cuttitta presidente di ADA Palermo

Proseguono gli approfondimenti sui rischi del gioco d’azzardo, nell’accezione patologica del fenomeno, e sui risvolti della dipendenza sotto il profilo dell’indebitamento e dei rapporti sociali e familiari a cura dell’ Associazione per i Diritti degli Anziani e dell’Associazione Difesa Orientamento Consumatori.

Oggi, lunedì 19 giugno a Palermo, presso la sede dell’ADA, in via Ferdinando Ferri 10 a partire dalle 15:30, si terrà un nuovo incontro per sensibilizzare la collettività sul fenomeno del gioco patologico, che coinvolge trasversalmente adulti, anziani e giovanissimi.

L’incontro si inserisce nel progetto “Con l’azzardo non si gioca”, realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Siciliana 2016/2017 con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e del quale l’ADOC Sicilia è capofila.

All’evento parteciperanno il presidente regionale ADOC Sicilia Luigi Ciotta e il presidente provinciale dell’ADA di Palermo Gaetano Cuttitta.

Prevista inoltre la partecipazione di tre esperti, che affronteranno il tema della dipendenza dal gioco dal punto di vista emotivo, legale e dell’indebitamento: la psicologa Silvia Lo Verde , l’avvocato Francesca Scalia e l’esperto finanziario Dino Valenti.

 Sempre nell’ambito del pomeriggio odierno e negli stessi locali, si terrà, a cura dell’ADA, un incontro nell’ambito di “Terra Mare Sicilia”, per orientare alla conoscenza delle bellezze architettoniche e paesaggistiche dell’isola ed alla riscoperta del patrimonio enogastronomico nostrano.