Decoro urbano a Palermo: ecco gli interventi in corso

Sono in corso alcuni interventi di manutenzione ordinaria programmata per la prevenzione e rimozione dei degradi fisici del patrimonio scultoreo della Città di Palermo, siano essi gruppi marmorei, fontane, vasche, obelischi, stele, panchine, posti nelle piazze, strade e all’interno dei giardini pubblici.

Il progetto pilota è stato redatto dall’Ufficio Città Storica ed è stato condiviso dalla Soprintendenza BB.CC. di Palermo. Gli interventi di manutenzione, che al momento stanno interessando piazza San Domenico, sono partiti a maggio scorso, riguarderanno ben 159 beni monumentali cittadini e saranno portati a termine entro fine aprile 2021. Generalmente si tratta di attività di pulitura e piccola manutenzione ordinaria, da effettuare quasi esclusivamente senza l’uso di prodotti chimici e strumentazioni specialistiche, capace di attenuare l’entità e rallentare i tempi della comparsa di fenomeni di degrado.

Il costo complessivo per l’intero biennio dell’operazione manutentiva su tutto il parco statuario cittadino,  coperto dai fondi provenienti dalla tassa di soggiorno, è di circa €400.000, comprensivo di rimborso spese per la realizzazione delle targhe e  della cartellonistica  descrittiva, finalizzata alla fruizione dei cittadini e dei turisti, che sarà realizzata al termine della prima annualità.

I lavori sono stati affidati in house alla Re.Se.T, previa individuazione di un gruppo di operatori già sottoposti a formazione specifica. Il presente contratto, inoltre, prevede che la squadra di operatori sia guidata, oltre che dalla Direzione Lavori dell’Amministrazione comunale, da una restauratrice incaricata dalla Re.Se.T stessa, su finanziamento Patto per il sud. La realizzazione degli interventi manutentivi è stata resa possibile grazie alla disponibilità delle strutture di servizio (ponteggi, transenne, delimitazioni di cantiere, etc..) fornite dal C.O.I.M.E.

Il vice sindaco, con delega al Decoro Urbano, Fabio Giambrone e l’assessore Maria Prestigiacomo, che ha la delega alla Città Storica, dichiarano che “questi interventi sono un’occasione importante per dare un positivo impulso al decoro e alla riqualificazione complessiva delle aree in cui si trovano i monumenti oggetto della manutenzione e, inoltre, possono diventare un’ottima occasione per effettuare un monitoraggio dello stato di salute dei beni la cui cura è affidata all’Amministrazione Comunale”.

Ad oggi sono stati completati gli interventi del primo quadrimestre (20 beni monumentali) e sono in corso gli interventi del secondo (19 beni).

Gli interventi ad oggi eseguiti sono i seguenti:

Manutenzione  integrale delle superfici lapidee della  Statua Equestre di Vittorio Emanuele II, della fontana del Glauco a Villa Trabia, del  Monumento a Ignazio Florio su Foro Umberto I, dell’Obelisco marmoreo commemorativo, a Piazza Tumminello; del monumento “La Pietà” a piazza Don Bosco; del Monumento dedicato a Vincenzo Florio a Piazza Florio, Della Fontana monumentale del Garraffo a piazza Marina e della Fontana monumentale del Cavalluccio Marino a piazza Santo Spirito; della Fontana parietale dx di Piazza S. Francesco D’Assisi, della statua del Genio di Palermo e dell’epigrafe marmorea a piazza Garraffo, della Fontana all’interno dello Spasimo.

Manutenzione parziale con sola rimozione dei graffiti del monumento La bambocciata e del monumento ai Fratelli Canaris Asciò, entrambi  al giardino inglese, delle lapidi del sepolcreto dei Siciliani illustri a Villa Giulia.

Print Friendly, PDF & Email