Cùnti ri caccia, storia del territorio

“Cùnti ri caccia”, è questo il titolo del libro di Alessio Palazzolo presentato a Palazzo D’Aumale  che sorge sul lungomare di Terrasini, fatto edificare dal Principe di Partanna e duca di Floridia, Don Vincenzo Grifeo, ed acquisito in seguito dal duca d’Aumale, figlio di Luigi Filippo, re di Francia e di Maria Amelia di Borbone, col fine di sistemarvi i magazzini per la conservazione del vino, che il Duca produceva nella sua fattoria dello Zucco, poco distante da Terrasini.

"Cùnti ri caccia" Copertina
“Cùnti ri caccia” Copertina

Il libro, edito dalle Arti Grafiche Abbate di Cinisi-Terrasini, contiene “Cunti, parrati, ritratti, versi e ricetti ri caccia e cacciatura cinisara e favuruttara (racconti modi di dire, immagini, versi e ricette di caccia e cacciatori cinisensi e terrasinesi).

Il libro nasce dall’intento di Palazzolo di raccontare, con gli occhi del cacciatore, del territorio di Cinisi e Terrasini. Ma poi ecco raccontare delle pratiche di caccia, riportare fatti ed episodi realmente accaduti, luoghi a zone di caccia ma anche ricette tradizionali di selvaggina.

Il libro contiene una ricca iconografia pervenuta all’autore da archivi privati e dal locale Circolo dei Cacciatori: luoghi e persone del tempo che fu.

Esilarante la raccolta di termini e modi di dire – applicabile, per la verità a tutta la Sicilia – ed espressioni caratteristiche dei cacciatori.

Un libro che attraverso la caccia racconta del nostro popolo, delle nostre tradizioni.

Ultima di copertina

Note biografiche dell’autore

Alessio Palazzolo nasce nel 1971 e vive a Cinisi con la moglie Antonella e la figlia rancesca. E’ appassionato di animali, di natura, di campagna, di caccia e cinofilia, di cucina e di tutto ciò che è legato al territorio e alle sue tradizioni. Geometra, sommelier AIS, per passione alleva vacche cinisare, è socio onorario del Consorzio di tutela della vacca cinisara. Nel 2015 ha vinto il primo premio della V edizione del concorso letterario Giovanni Meli. Nel 2016 pubblica il volume “Vacchi e vaccara cinisara…un patrimonio da tutelare e salvaguardare”  riedito nel 2017 con il patrocinio dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia. Nel 2017 è stato promotore di una transumanza di vacche cinisare, oggetto di riprese video per la costruzione di un documentario della Barbieri Communication per conto di GEO&GEO sulle tradizioni del nostro territorio.

Print Friendly, PDF & Email