venerdì, 16 Aprile 2021
spot_img
HomePalermoCovid 19, approvato il taglio dei canoni per la Fiera del Mediterraneo...

Covid 19, approvato il taglio dei canoni per la Fiera del Mediterraneo di Palermo

Canoni di concessione abbattuti del 50% per l’utilizzo degli spazi della Fiera del Mediterraneo di Palermo nel periodo dell’emergenza. Lo ha deciso la Giunta che ha approvato un atto di indirizzo proposto dall’Assessore Piampiano.

La decisione è stata presa per sostenere le imprese che svolgono attività fieristiche tramite ricorso al “Fondo perequativo degli enti locali” della Regione.
Questa agevolazione transitoria è valida per tutti quei canoni di concessione relativi a manifestazioni programmate dal 9 agosto fino al 31 dicembre. Per le manifestazioni già svolte si procederà al rimborso.

“Dopo i provvedimenti che riguardano la riduzione e la cancellazione di diversi tributi locali – afferma il sindaco Orlando- con questo intervento, come con quello che ha azzerato i canoni degli impianti sportivi, interveniamo a sostegno di una categoria specifica, in questo caso quello degli imprenditori del settore fieristico. La conferma di una città che vuole essere sicura prendendosi cura di tutti, soprattutto di quei cittadini ed imprenditori che dalla crisi legata al Covid-19 stanno subendo un gravissimo danno economico”.

L’Assessore Piampiano ha sottolineato che “l’intero settore fieristico e congressuale è in questo momento in gravissima difficoltà per le sia pur necessarie misure di contenimento del virus. Misure che rendono di fatto impraticabili, per la loro stessa natura che ha nell’incontro fra persone la propria forza, diverse attività economiche. E’ quindi doveroso per le istituzioni fare il massimo sforzo per sostenere queste imprese ed alleviarne le difficoltà”.

“Esprimo apprezzamento per la scelta della giunta di abbattere del 50% i costi dei canoni per l’utilizzo degli spazi della Fiera del Mediterraneo a seguito dell’emergenza Covid per le manifestazioni svolte dal 9 agosto e che, speriamo possano svolgersi fino al 31 dicembre. Una scelta responsabile di attenzione verso il settore fieristico, devastato dai provvedimenti nazionali”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale e Presidente VI commissione consiliare Ottavio Zacco.

CORRELATI

Ultimi inseriti