Cous Cous Fest: a giudicare gli chef internazionali Enzo e Paolo Vizzari. Mahmood in concerto gratuito

Il festival internazionale dell’integrazione culturale che si svolgerà dal 20 al 29 settembre a San Vito Lo Capo

Cous cous fest la Casa del cous cous
Cous cous fest la Casa del cous cous

Uno degli ospiti della prossima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale che si svolgerà dal 20 al 29 settembre a San Vito Lo Capo, sarà Mahmood, il vincitore del festival di Sanremo, che si esibirà in concerto gratuito venerdì 27 settembre. L’artista, in cima a tutte le classifiche con il brano Soldi, doppio disco di platino e tutt’ora al primo posto tra i brani più passati dalle radio, farà tappa nella cittadina con il suo Summer Vibes Tour che presenta dal vivo il suo primo album Gioventù Bruciata, entrato in vetta e ancora ai vertici della classifica ufficiale Top of the music, FIMI-GfK.

“Per il terzo anno consecutivo – spiega Giuseppe Peraino, sindaco di San Vito Lo Capo – il Cous Cous Fest ospita il vincitore del festival di Sanremo. Dopo Francesco Gabbani ed Ermal Meta, infatti, arriverà Mahmood venerdì 27 settembre a fare cantare i visitatori della rassegna. L’artista, di madre italiana e padre egiziano, è inoltre un “esempio di integrazione”, incarnando appieno la filosofia del festival che da 22 anni promuove, attraverso il cibo, lo scambio e il confronto tra popoli e culture”.

Mahmood, che sarà accompagnato sul palco da Marcello Grilli, Francesco Fugazza ed Elia Pastori, si esibirà su un maxi palco che sarà allestito sulla spiaggia di San Vito Lo Capo dove si svolgeranno anche gli altri concerti del festival. Il pubblico della rassegna potrà ascoltare i brani dell’album dell’artista che, oltre a Soldi con il quale ha trionfato a Sanremo, contiene la title track Gioventù Bruciata, ma anche i brani Anni 90 con il featuring Fabri Fibra e i delicati e intensi Il Nilo nel Naviglio e Remo o la trascinante Sabbie Mobili. Mahmood sarà accompagnato sul palco da Marcello Grilli, Francesco Fugazza ed Elia Pastori. Saranno resi noti nei prossimi giorni gli altri artisti che comporranno il palinsesto.

Novità anche per il Campionato del mondo di cous cous che si disputerà in occasione della prossima edizione del Cous Cous Fest: a guidare la giuria tecnica che assaggerà i piatti in gara ci sarà per la prima volta nella storia del festival, una coppia padre-figlio, formata da due grandi esperti di cucina, Enzo e Paolo Vizzari. Il primo ha una lunga e gloriosa carriera: è direttore e curatore dal 2001 delle guide dell’Espresso, “I Ristoranti d’Italia” e “I Vini d’Italia”, ed è critico enogastronomico su l’Espresso e La Repubblica. Il figlio Paolo, sulle orme del padre, nel 1990 comincia a girare per ristoranti; oggi collabora con diverse testate del settore e coordina il sito gastronomico “Passione Gourmet”.

Sono ancora aperte, infine, le candidature per la partecipare al contest promosso da Conad in collaborazione con l’agenzia Feedback, per selezionare lo chef che entrerà a far parte della squadra italiana in gara alla prossima edizione del festival. Il concorso, alla prima edizione, ha l’obiettivo di scoprire e valorizzare nuove promesse della cucina siciliana. Per partecipare alle selezioni bisogna caricare sul sito del cous cous fest, www.couscousfest.it, la propria ricetta di cous cous – realizzata utilizzando almeno un prodotto a marchio Conad scelto tra le linee Sapori&Dintorni e Verso Natura – insieme a una foto e una descrizione del piatto entro il 2 giugno 2019. I nove chef selezionati (sette da una giuria tecnica e due dai voti del web) si sfideranno sul campo in scontri ad eliminazione diretta, preparando la loro ricetta di cous cous all’interno dei punti vendita Conad in Sicilia. Lo chef vincitore entrerà a far parte della squadra italiana in gara al Campionato del mondo di cous cous. Il regolamento completo si trova su https://contest.couscousfest.it/ccf2019/conad/

Print Friendly, PDF & Email