sabato, 4 Febbraio 2023
spot_img
HomeevidenzaPre partita Palermo FC, Corini: ''Adesso ci aspettano tre scontri diretti ravvicinati''

Pre partita Palermo FC, Corini: ”Adesso ci aspettano tre scontri diretti ravvicinati”

Esordisce così il Mister del Palermo FC Eugenio Corini nella solita conferenza che si tiene prima di un incontro di campionato. Infatti in una settimana la formazione palermitana incontrerà domenica 4 dicembre il Benevento in trasferta, giovedì 8 dicembre il Como in casa e domenica 11 dicembre la Spal in trasferta.

Prima di cominciare a rispondere alle domande ha parlato delle condizioni di «Saric, Vido e Gomes» precisando: “li ho convocati tutti e tre, Saric non sarà disponibile, verrà con noi per lavorare in vista degli incontri ravvicinati; per Vido abbiamo provato a recuperarlo ed adesso è disponibile. Gomes ha avuto la gastroenterite e non si è allenato, ma è disponibile”.

“Le ultime due sconfitte ci hanno fatto male, la squadra ne ha risentito perché ci si aspettava almeno con lo sforzo fatto di essere premiata”. Prosegue poi così Corini: “per quanto riguarda Gomes per noi è diventato un giocatore insostituibile ed essenziale, in allenamento lo abbiamo provato in altri ruoli, ma per adesso rimane ancorato al ruolo che sta ricoprendo”.

Poi ha parlato dell’incontro precedente, quello con il Venezia: “il Venezia ha fatto meglio di noi nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, noi, pur attaccando, non siamo riusciti a concretizzare. Abbiamo fatto bene sia ad inizio partita e anche nella ripresa. Loro ci hanno fatto male in contropiede. Ma i nostri ragazzi non hanno demeritato”. Chiaramente anche se non lo ha detto, ha fatto intendere che certi episodi potevano essere a noi favorevoli e non lo sono stati, purtroppo.

“Per quanto riguarda il Benevento (prossima avversaria) è una squadra che ha qualità, ha caratteristiche importanti che ha dimostrato nelle precedenti partite”.

Per quanto riguarda il nostro bomber ha detto: “Brunori ha l’attitudine ad attaccare lo spazio, per questo giochiamo di conseguenza. Con i centrocampisti abbiamo l’idea di farli lavorare con Di Mariano per farli inserire, infatti Segre è andato più volte alla conclusione. Stiamo lavorando per essere più incisivi in zona goal”. Ha poi proseguito sul discorso dei rigori sbagliati da Brunori: “per me rimane il nostro rigorista, ho parlato con lui è sereno e gli ho assicurato che rimarrà in nostro rigorista e, se dovesse avere problemi, verrà lui da me”.

“Per quanto riguarda il mercato di riparazione ancora c’è tempo, dobbiamo continuare a lavorare con i nostri giocatori. Invece per quanto riguarda quello in uscita per adesso sono tutti nella rosa. C’è chi viene impiegato di più e chi di meno, ma tutti – ripeto – sono della rosa anche se c’è chi non ha giocato ancora, ma, nulla vieta che verrà impiegato in seguito”.

Concludendo ha ribadito che: “il Benevento è una squadra in salute ed in crescita, attualmente siamo a pari punti, ci siamo preparati per andare lì a fare una buona partita anche se loro vengono da due vittorie e noi da due sconfitte, noi dobbiamo fare la nostra parte e cercare di portare punti preziosi a casa”.

Forza Palermo sempre e comunque, io ci credo.

CORRELATI

Ultimi inseriti