Cordoglio per il palermitano Giovanni Lo Porto, operatore di pace

Un sentito cordoglio per la morte del cooperante Giovanni Lo Porto, ucciso per errore in un raid Usa antiterrorismo in Pakistan, arriva dal capogruppo all’ ars di Sicilia Democratica On.Totò Lentini. Le più sincere condoglianze giungono dal Presidente della Seconda Circoscrizione, nonché coordinatore cittadino palermitano di Sicilia Democratica, Antonio Tomaselli, alla famiglia per la perdita del giovane residente della stessa II Circoscrizione, rimasto vittima del terrorismo internazionale mentre era impegnato da anni nel dare il proprio prezioso contributo nei paesi colpiti dalla guerra. “Qualsiasi risarcimento morale e materiale alla famiglia, purtroppo,- continua Tomaselli – non potranno, in nessun modo, alleviare la perdita del proprio familiare. La sua opera di operatore di pace e di aiuto alle popolazioni martoriate dalla guerra, rimarrà indelebile nel ricordo nei suoi concittadini. Brancaccio ha perso un suo abitante che ha deciso di dedicare la sua vita per darsi totalmente alle popolazioni sofferenti e martoriate da conflitti bellici. Giovanni sarà ricordato come il nostro eroe della Pace e la Circoscrizione sta pensando ad una iniziativa per poterlo ricordare per sempre”, ha affermato in conclusione il presidente Antonio Tomaselli.

Noi, di Giornale Cittadino Press, ci associamo al cordoglio ed esprimiamo, con le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, il nostro profondo rammarico e tristezza per la perdita del nostro concittadino operatore di pace.R.I.P.