CGIL, CISL e UIL: “La Regione siciliana sblocchi la vertenza degli ex sportellisti”

“Da un governo all’altro, dopo i rimpalli, attendiamo che si sblocchi positivamente la vertenza degli operatori degli ex sportelli multifunzionali, oltre 1800 persone, precarizzate e disoccupate dal 2013” : lo affermano Graziamaria Pistorino (Flc Cgil), Francesca Bellia (Cisl Scuola) e Claudio Parasporo (Uil Scuola).

Le organizzazioni sindacali sono state convocate dall’assessore regionale alla Famiglia Maria Ippolito per il 31 gennaio prossimo.

“Bisogna riattivare in Sicilia – spiegano – le politiche del lavoro, attraverso un mix di azioni orientative, formative e di accompagnamento destinate ai disoccupati, agli inoccupati e agli inattivi dell’isola, per promuovere occupazione e inclusione sociale”.

“Ciò servirebbe a ridurre le disuguaglianze – continuano i tre segretari – e il disagio sociale gravissimo che attanaglia molte persone in Sicilia”.

“Pertanto ci aspettiamo che su questi temi – concludono – si attivi un tavolo tecnico permanente e vengano individuate soluzioni praticabili e durature per mettere a disposizione dei siciliani servizi di qualità”.

Print Friendly, PDF & Email