Cenerentola fa innamorare l’Italia, di nuovo.

Era il 1950 quando Cenerentola debuttava nelle sale italiane e incantava grandi e bambini con la famosa favola della scarpetta di Charles Perrault. Oggi, a distanza di 65 anni, l’incantevole Cenerina torna al cinema in un live-action targato, nuovamente, Walt Disney Pictures grazie alla regia di Kenneth Branagh che non delude le aspettative.

Il botteghino, infatti, è stato sbancato con oltre 5.1 milioni di euro nel primo weekend di uscita del film – Cenerentola ha debuttato nelle sale il 12 Marzo – superando l’ultimo live-action Disney, Maleficent. Un film che attira grandi, che già conoscevano la favola grazie alla prima edizione in versione film d’animazione, e piccoli che, forse per la prima volta, si ritrovano a vedere una delle storie più conosciute di tutti i tempi.

Kenneth Branagh, candidato a ben 4 premi Oscar, dirige una bellissima Lily James nei panni di Ella, Richard Madden nei panni di un incantevole ed intelligente Principe Azzurro, o Kit per Ella, e una sempre meravigliosa Cate Blachett che interpreta la malvagia matrigna Lady Tremaine. Ad accompagnare i protagonisti, un cast d’eccellenza con l’eccentrica Helena Bonham Carter, la Fata Madrina, Hayley Atwell, la madre di Cenerentola, Stellan Skarsgard, il Gran Duca, Holliday Grainger e Sophie McShera, nei panni delle sorellastre Anastasia e Genoveffa e, Derek Jacobi, il buon re.

1200x630_299352_cinderella-di-branagh-chiude-i

Il cambio di regia, inizialmente infatti il progetto era stato affidato a Mark Romanek, sembra aver portato decisamente bene al film che lascia davvero senza fiato per la perfezione dei paesaggi. Il film è stato girato interamente nel Regno Unito e utilizza dei costumi curati sin nei minimi dettagli: la gonna di Ella al ballo, fatta con oltre 200 metri di stoffa e 10 mila Swarovski, lascia senza parole tutte coloro che, almeno una volta nella propria vita, hanno sognato di essere una principessa.

tumblr_nl9q3n7BXG1rnga7wo1_500

Per non parlare della famosa scarpetta che, in questo caso, ha ispirato 9 dei nomi più autorevoli della moda: Paul Andrew, Alexandre Birman, Rene Caovilla, Jimmy Choo, Salvatore Ferragamo, Nicholas Kirkwood, Charlotte Olympia, Jerome C. Rousseau e Stuart Weitzman hanno interpretato, a proprio modo, l’iconica scarpetta.

Group shot 9

È stata Swarovski a realizzare la scarpetta utilizzata nel film fornendo anche tutti i cristalli che sono stati utilizzati nei nove modelli.

Infatti,  la bellezza di questo film  risiede proprio in questo: si possono avere 2 come 60 anni, ma riesce a far sognare ancora e di nuovo, come se fossimo ancora quei bambini i cui occhi si illuminavano a sentir parlare di principi, principesse, animali come aiutanti e zucche che si trasformavano in carrozze o che rabbrividivano al solo sentir parlare di matrigne, sorellastre e gatti di nome Lucifero.

“Sii gentile e abbi coraggio”: ecco l’insegnamento di vita dell’intera storia che porta Ella a superare le difficoltà che la vita le pone davanti come ostacoli insormontabili. È grazie alla sua bontà, insita in lei sin da piccola e al suo coraggio di andare avanti, che la protagonista riesce ad avere quel lieto fine che tutti, forse in modo meno pomposo o regale, hanno sempre sognato.

Se non fosse stato chiaro, bisogna ASSOLUTAMENTE andarlo a vedere.