Carta di Identità Elettronica: il Comune di Palermo avvia la procedura per il rilascio

Carta Identità Elettronica
Carta Identità Elettronica

Ieri, accompagnato dal vice sindaco Fabio Giambrone e dall’assessore ai Servizi demografici, Giuseppe Mattina, il sindaco Leoluca Orlando ha effettuato, presso gli uffici dell’Anagrafe di viale Lazio, la prima richiesta ufficiale della nuova Carta di Identità Elettronica (CIE). Presente anche Stefano Imperatori direttore sviluppo soluzioni integrali del poligrafico e zecca dello stato italiano. Orlando ha eseguito tutte le procedure, compreso il rilascio delle impronte digitali necessario per l’ottenimento del nuovo documento.

“Oggi – ha detto il sindaco Orlando – abbiamo verificato in via sperimentale il funzionamento delle procedure di rilascio della nuova carta di identità e dalla prossima settimana inizieremo con le prenotazioni. Il nuovo documento di fatto garantisce sicurezza al cittadino e ai cittadini attraverso la chiara identificazione del titolare della carta”.

Per la presentazione della domanda di rilascio del nuovo documento ogni cittadino potrà fissare un appuntamento agli uffici comunali utilizzando il sistema “Agenda Cie” sul sito www.prenotazionicie.gov.it che provvederà, poi, a rilasciare una ricevuta da stampare e consegnare al Comune. Ogni cittadino può inserire un appuntamento per se stesso e per i suoi familiari, fino ad un massimo di cinque appuntamenti. In città, oltre alla postazione Anagrafe di viale Lazio, saranno poi 14 le sedi decentrati per il rilascio nei singoli quartieri.  

La nuova carta può essere utilizzata per richiedere una identità digitale presso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), per la quale il titolare della carta dovrà inserire un apposito PIN di autenticazione nel browser; la seconda metà del PIN viene ricevuta assieme alla Carta. Senza tale PIN non può essere letta alcuna informazione dalla Carta. Non è possibile quindi che qualcuno legga dati all’insaputa del titolare. Inserito il PIN, la Carta invia una certificazione di autenticazione che contiene i dati anagrafici, ivi compreso il codice fiscale.

Per ottenere la CIE ogni cittadino dovrà pagare 22,20 euro ( di cui € 16,79 quale corrispettivo ministeriale ed € 5,41 per diritti fissi e diritti di segreteria).  Per ottenere invece il duplicato, il costo sarà di 27,35 euro (di cui € 16,79 quale corrispettivo ministeriale ed € 10,56 per diritti fissi e diritti di segreteria).

La CIE avrà una durata di dieci anni per i maggiorenni, di cinque per i minori di età compresa tra i 3 ed i 18 anni e di tre anni per i minori di età inferiore a 3 anni.
Il rilascio delle carte partirà dalla prossima settimana. 

Print Friendly, PDF & Email