Canottieri TeLiMar: Emanuele Gaetani Liseo riconfermato al raduno della Nazionale

Telimar - Emanuele Gaetani Liseo
Telimar - Emanuele Gaetani Liseo

Emanuele Gaetani Liseo è stato riconfermato per il secondo raduno della Nazionale, preparatorio per gli Europei di Duisburg, che sono in programma il 5 e 6 settembre 2020.
 
Dopo essersi messo in evidenza durante gli allenamenti federali condivisi in periodo di lockdown, l’alfiere del Club dell’Addaura ha ricevuto la convocazione in maglia Azzurra dal CT della Nazionale Olimpica, Andrea Coppola, per il primo raduno stagionale che si è svolto a Sabaudia dal 6 al 19 luglio.
 
Dopo aver ben figurato nei test della prima settimana, avendo fatto registrare l’ottavo tempo su ventitre, il “mastino” di Piana degli Albanesi è stato inserito in un Quattro Senza composto da giovani promettenti vogatori della sua stessa età: Salvatore Monfrecola, Alfonso Scalzone (Savoia) e Jacopo Frigerio (Canottieri Lario), per le prove selettive in barca. Poi, sostituito Frigerio a capovoga con Domenico Montrone, uno dei big del gruppo Olimpico, l’equipaggio ha svolto un ottimo lavoro ed è stato in grado di arrivare costantemente a pochissimi secondi dal Quattro Senza qualificato per le Olimpiadi di Tokyo, a dimostrazione che non si trattasse di un semplice exploit sporadico, bensì dei frutti di una preparazione mirata.
 
Ai complimenti da parte di tutto lo staff tecnico, è seguita la convocazione per il prossimo raduno della Nazionale, che si svolgerà, sempre a Sabaudiadal 27 luglio al 9 agosto.
 
Nulla da fare, invece, per Pietro Alioto, che non è riuscito a centrare l’obiettivo della selezione come vogatore di punta per gli Europei Junior. In compenso, grande esperienza anche per lui al raduno di Piediluco.
 
Emanuele Gaetani Liseo, atleta Canottieri TeLiMar: «Essendo la mia prima esperienza col gruppo dei Big, inizialmente non è stato molto facile, perché avevo il continuo timore di sbagliare di fronte ad atleti e tecnici fortissimi. Lo stress poco a poco, però, si è trasformato, perché fin da subito mi sono messo in mostra con un buon test, permettendo agli allenatori di vedere di che pasta sono fatto e a me stesso di integrarmi pian piano all’interno del gruppo. È stata un esperienza di grande crescita, soprattutto perché ho avuto la possibilità di allenarmi con un Bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016, Domenico Montrone, che mi ha insegnato molto e spero continui a farlo. C’è ancora molto da lavorare, ma siamo qui per questo, per migliorare e per diventare sempre più forti».
 
Giorgio Giliberti, Dirigente Responsabile Settore Canottaggio TeLiMar: «Sono sicuro che Emanuele, grazie alle sue grandi doti ed alla sua enorme caparbietà, continuerà questo suo percorso virtuoso di crescita. Un percorso che lo porterà presto a raggiungere risultati di assoluto livello. Complimenti a lui ed al suo tecnico Marco Costantini per il grande lavoro che svolgono insieme quotidianamente».