Canottaggio, Emanuele Gaetani Liseo al raduno per i Campionati Europei con il Gruppo Olimpico

Telimar - Emanuele Gaetani Liseo
Telimar - Emanuele Gaetani Liseo

C’è grande fermento in casa TeLiMar, che ha ricevuto ufficialmente la convocazione di Emanuele Gaetani Liseo al primo raduno federale, che si terrà a Sabaudia dal 6 al 19 luglio, per preparare la squadra che parteciperà ai Campionati Europei di Canottaggio, nella quale spicca il Gruppo Olimpico.

È stato lo stesso CT della squadra di punta della Nazionale Olimpica, Andrea Coppola, a motivare la convocazione dell’alfiere del Club dell’Addaura: tra marzo e maggio, la FederCanottaggio ha organizzato alcune sessioni di allenamento virtuale condiviso, dando la possibilità di partecipare non soltanto alla squadra Olimpica, ma allargandola anche a tutti gli atleti Senior. Al termine di ogni sessione, due volte a settimana per due mesi, è stato stilato un ranking generale per verificare la preparazione dei singoli.

Emanuele Gaetani Liseo, che anche durante il lockdown da Covid19 ha seguito il programma di allenamento federale di alta specializzazione, è stato costantemente nella top ten generale, facendosi notare e distinguendosi non soltanto per i tempi fatti registrare ad ogni allenamento, bensì anche per la costanza della preparazione svolta in casa durante la pandemia, sotto l’attenta osservazione dello staff della Nazionale. Così, il “mastino di Piana degli Albanesi”, complice anche il rinvio di Tokyo 2020 all’estate del 2021, è entrato di diritto nella rosa del Gruppo Olimpico.

Marco Costantini, Capo Allenatore Canottieri TeLiMar: «Siamo davvero felicissimi per questa concocazione del nostro atleta di punta, perché in questo momento, grazie alla preparazione che abbiamo pianificato e messo in atto ad inizio stagione, ci troviamo in netto anticipo rispetto a tanti nostri concorrenti, vedendoci meritatamente proiettati, grazie a queste nostre performances molto elevate, verso questa prima tappa delle prossime Olimpiadi».
 
Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar«Questa ‘pesante’ convocazione è il frutto dell’attento e competente lavoro che da una decina di anni abbiamo sviluppato nel quotidiano con Emanuele, atleta esemplare per grinta, tenacia ed umiltà, ponendoci come unico obiettivo la proiezione verso questa attività di élite».