Campionati Italiani di Coastal Rowing a Palermo, edizione da record al Telimar

Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre appuntamento tra Mondello e l’Addaura. Il TeLiMar sarà al centro del canottaggio-spettacolo. Un maxi-schermo sul prato del Circolo permetterà di seguire le gare in maniera innovativa

cof

Il TeLiMar si avvia alla chiusura in grande stile delle celebrazioni del suo trentesimo anno di attività. Dopo l’organizzazione del girone di LEN Europa Cup di Pallanuoto a febbraio e quella dei Campionati Italiani Master di Nuoto, Nuoto di Fondo e Pallanuoto a luglio, sarà ora la volta di un altro appuntamento importante: il Coastal Rowing, con i Campionati Italiani, che hanno fatto registrare l’iscrizione record di oltre 430 atleti provenienti da tutta l’Italia.

I Campionati Italiani di Coastal Rowing 2018 si inseriscono peraltro alla perfezione nell’anno in cui la Città di Palermo è culla di manifestazioni artistiche, con mostre e spettacoli organizzati nell’ambito di Palermo Capitale Italiana della Cultura e Manifesta 12, la biennale itinerante di arte contemporanea che si concluderà a novembre.

Con l’organizzazione dei Campionati, la FederCanottaggio ha voluto premiare il Club dell’Addaura che nel decorso trentennio si è contraddistinto per la passione e l’attenzione verso il mondo remiero, cosa che ha portato la società presieduta da Marcello Giliberti alla conquista di una trentina di titoli italiani, nove titoli mondiali e il raggiungimento e mantenimento costante della leadership in campo regionale dal 1992 al 2017. Giliberti ha affermato: «Sono orgoglioso di aver dato alla nostra splendida città, che ha potenzialità uniche, un motivo in più per attrarre turisti, generare indotto e, dunque, creare nuove opportunità di lavoro».

«I Campionati Italiani di Coastal Rowing – ha sottolineato il Vice presidente della FederCanottaggio Andrea Vitale – sono, sì, un premio per la passione e la costanza della Società TeLiMar, ma soprattutto devono essere un punto di partenza, con l’obiettivo neanche troppo lontano di portare i Mondiali di questa disciplina qui a Palermo». Vitale ha anche ricordato che durante il week-end sarà organizzato un corso per dirigenti sportivi che, grazie al supporto fornito dalla Scuola dello Sport, permetterà di conoscere più a fondo il nuovo registro CONI e la nuova impostazione del Presidente Malagò volta a far interagire al meglio le società con la burocrazia.

Giampiero Musumeci, Presidente dei Giudici Arbitri delle gare, ha raccontato di quanto lo show sia «parte essenziale del canottaggio costiero, più simile alla vela che non al canottaggio in acqua piatta. Le barche si esaltano in condizioni di mare avverse, quasi a surfare l’onda. Inoltre, permettono anche al comparto Master di divertirsi, ammirando il panorama costiero. La Sicilia – e Palermo in particolare – se non riesce a tener testa alle altre regioni per bacini di acqua dolce, al contrario, con i suoi paesaggi e i fondali marini tra i più belli d’Italia, può essere sfruttata appieno nel caso del Coastal Rowing».

Per Francesco Bertolino, Presidente della V commissione Cultura, Sport e Spettacolo del Comune che è intervenuto in rappresentanza del Sindaco Orlando, «questa è un’occasione di promozione turistica non solo per i regatanti, bensì anche per il pubblico che assisterà alle gare. Dobbiamo farne tesoro per far sì che lo sport prenda più piede come prospettiva politica di educazione. A nome del Comune ringrazio Marcello Giliberti e il TeLiMar per il loro caparbio tentativo di portare lo sport ad essere un volano dell’economia palermitana e mi auguro che questo week-end possa essere decisivo per l’assegnazione dei Mondiali di questa disciplina a Palermo».

Patrizia Milisenda, responsabile dell’Ufficio Sport del Comune, ha testimoniato «l’impegno quotidiano dell’Amministrazione Comunale per permettere allo sport di conquistare e mantenere il ruolo che gli compete. Lo sport, infatti, è fondamentale per sviluppo e crescita della città, non solo per i giovani. In questo 2018, grazie anche alla passione del TeLiMar e sulla scia dei festeggiamenti per i 30 anni, ci siamo tolti davvero diverse soddisfazioni e molte altre ancora ce ne prenderemo sicuramente in futuro».

Vincenzo Lo Nardo, responsabile U.O Product Management di Banca Popolare Sant’Angelo ha focalizzato l’attenzione sulla strategia vincente che è la partnership con il TeLiMar: «sta andando benissimo; questi primi nove mesi sono stati solo l’antipasto per tutte le grandi idee che vogliamo mettere insieme in pratica già da domani».

Giorgio Locanto, Presidente del Consorzio Palermo al Vertice ha fatto notare come «da tre anni a questa parte, lottando ogni giorno contro la vecchia mentalità, stiamo riuscendo a riportare lo sport tra gli argomenti principali del Comune. Il nostro obiettivo è di diventare punto di riferimento per lo sport di vertice e per l’organizzazione di eventi internazionali. La LEN Europa Cup di Pallanuoto di febbraio, i Campionati Italiani Master di Nuoto, Nuoto di Fondo e Pallanuoto di luglio e adesso i Campionati Italiani di Coastal Rowing targati TeLiMar si sono inseriti alla perfezione in questo senso perché hanno acceso i riflettori sulla città e su quanto le società palermitane sono in grado di organizzare a livello internazionale».

Il week-end del 5-6-7 ottobre sarà dunque interamente dedicato al canottaggio costiero. Una disciplina relativamente giovane, nata in Francia alla fine degli anni ’80 e arrivata in Italia nel 1996 – con i primi titoli italiani assegnati nel 2006 a Sanremo – che, grazie all’utilizzo di imbarcazioni con bulbo aperto a poppa, che consente la fuoriuscita dell’acqua, rendendole praticamente inaffondabili, possono reggere un mare formato con onda e vento, e sono quindi veicolo ideale per promuovere la pratica di questa disciplina nei tratti costieri di tutto il mondo.

I numeri dell’edizione targata TeLiMar sono da record: sono state superate le più rosee aspettative, che prevedevano di eguagliare i 300 partecipanti che sono stati registrati in media nelle edizioni precedenti, raggiungendo quota 432. Un successo che premia Palermo e il Club dell’Addaura, che per l’occasione ha istituito un Comitato Organizzatore Locale, in collaborazione con la Federazione Italiana Canottaggio presieduta dal pluri-Olimpionico Peppe Abbagnale, che sarà presente nella giornata clou di sabato 6 ottobre. Nessun dettaglio è stato tralasciato: dalla possibilità di noleggiare le barche, grazie alla partnership tecnica con il Cantiere Filippi leader nel mondo, ai bus navetta dal TeLiMar al Porticciolo del Roosevelt per la discesa in acqua degli atleti, per arrivare sino all’utilizzo del sistema GPS U-track, che permetterà al pubblico di potere seguire da terra su un grande led wall lo svolgimento delle regate.

Campo di gara Coastal Rowing Palermo2018
Campo di gara Coastal Rowing Palermo2018

Campo di gara nella tre giorni del Coastal Rowing saranno il Golfo dell’Addaura ed il Golfo di Mondello, con partenza ed arrivo nello specchio acqueo antistante la sede del TeLiMar su una distanza di 3000 mt. nelle batterie di qualificazione e su una distanza complessiva di 6000mt. nelle finali di Campionato che attribuiranno i Titoli Italiani. Tanti gli atleti di vertice in gara, dai pluri-Campioni Mondiali Emanuele Fiume, Niccolò Pagani, Federico Garibaldi, Giorgia e Serena Lo Bue, agli azzurri Francesco Garibaldi, Cesare Gabbia, Enrico Perino, Mirko Cardella ed Emanuele Liseo Geatani.

Questo il programma del week-end di gare:

Venerdì 5 ottobre
11:00 – 12:00 Accreditamento

12:00 – 13:00 Meeting dei Capitani

11:00 – 15:30 Allenamenti sul tracciato con registro di discesa, boe, gommoni d’appoggio
15:30 – 18:00 Batterie di qualificazione sulla distanza di 3000mt

18:00 – 19:30 Briefing tecnico

Sabato 6 ottobre
a partire dalle ore 08:30 Finali del campionato italiano sulla distanza di 6000mt
19:00 Premiazioni, cocktail e festa di chiusura della manifestazione

Domenica 7 ottobre
ore 9:30 Giornata di recupero e gara promozionale aperta ad equipaggi italiani e stranieri (a inviti)