Calcio femminile. Ultima di campionato in casa per la Ludos Palermo

Antonella Licciardi Ludos
Antonella Licciardi Ludos

Cala il sipario sulla stagione 2018/19 della Ludos. Nell’ultima giornata del campionato di serie C di calcio femminile la squadra allenata da coach Antonella Licciardi ospiterà, domenica sul sintetico del “Pasqualino” di Carini, il Pescara. Fischio di inizio alle ore 15.

All’andata le palermitane espugnarono in campo delle abruzzesi con un poker firmato da Giusy Bassano. Per questo match tra le file della Ludos saranno indisponibili le infortunate Todaro, Giaimo, Governale e Sciarratta. Queste ultime tre, trattandosi dell’ultima partita, saranno ugualmente convocate ed andranno in panchina. Poi, dalla juniores, sono state chiamate Schillaci e Viola.

Coach Antonella Licciardi ne approfitta per tracciare un bilancio di questa annata: “Sono orgogliosa e molto contenta di quello che abbiamo fatto in questa stagione. Domani abbiamo ancora una chance per arrivare al secondo posto anche se sarà difficile e dipende dal risultato del Grifone. Però anche arrivando terze il bilancio è assolutamente positivo ed è un risultato che inorgoglisce una società come la Ludos, che ha una lunga tradizione ma che quest’anno affrontava il campionato da neopromossa. Il gruppo e la squadra è certamente cresciuto durante questi mesi. Ci sono state fasi del campionato in cui abbiamo infilato una lunga serie di risultati positivi e ci hanno messo nelle condizioni di lottare anche per il primo posto. Ci abbiamo creduto fino a che la matematica ce ne dava la possibilità ma il terzo posto è comunque un risultato più che dignitoso, considerato che tante giocatrici non conoscevano la categoria e che abbiamo avuto una serie di infortuni anche gravi, che hanno messo fuori rosa per lunghi periodi calciatrici importanti. Nonostante le assenze, però, la squadra ha sempre mantenuto una sua identità di gioco. Inoltre abbiamo fatto esordire diverse ragazze della juniores e quindi siamo tutti molto contenti per aver lanciato anche tante giovani. Colgo l’occasione per ringraziare tutto il mio staff: Graziella Buttaccio, Marco Carlino, Melchiorre Leone. E poi la psicologa Di Liberto, Maria Cusmà, che ha collaborato nella parte atletica e nel lavoro di recupero, il centro medico del Dott. Pomara. Naturalmente il ringraziamento più grande va alla società nella persona del Presidente Cinzia Valenti. Mi sento di ringraziarla proprio col cuore in mano perché so i grandissimi sacrifici che ha fatto lei e i suoi collaboratori per farci disputare questo campionato.”

Print Friendly, PDF & Email