Calcio. Cresce la febbre dei tifosi rosanero

La Notte dei Campioni - 26 agosto

In città cresce la febbre dei tifosi palermitani per il primo incontro targato serie D del nuovo Palermo. La partita si disputerà allo stadio “Nino Lombardo Angotta” di Marsala, domenica 1 settembre, con inizio alle ore 15.

Finalmente ieri, nel tardo pomeriggio, è arrivato il nulla osta per usufruire di altri 1500 posti, saranno in totale 5733. I tifosi che, in un primo momento erano rimasti delusi per i pochi posti messi a loro disposizione, adesso potranno usufruire di questa opportunità.

Altro quesito irrisolto fino a ieri, rimane quello dei diritti televisivi, per la trasmissione in diretta di tutte le partite del Palermo, per la prossima stagione. Gianluca Paparesta, delegato dalla società, per collaborare con i media e trattare con le TV, è in piena attività. Da indiscrezioni trapelate, sembra che su tutte le TV, dovrebbe prevalere il colosso inglese Eleven Sports, piattaforma che trasmette on-line che, dallo scorso campionato trasmette tutte le partite di serie C. Sull’eventuale costo dell’abbonamento nulla ancora è certo.

Per quanto riguarda le radio, le partite andranno in diretta su radio Action e radio Time.

TRM trasmetterà l’evento in differita il lunedì sera.

TGS realizzerà invece la trasmissione di intrattenimento e calcio, come negli anni precedenti, la domenica.

Nei giorni scorsi alcuni tifosi, sui social, hanno avanzato alcune perplessità sul rendimento dei giocatori per la partita, giocata l’altro ieri con il Geraci. Perplessità, che i dubbi sullo schieramento della probabile formazione che giocherà a Marsala, non aiuta a dissolvere.

Personalmente sono sicuro che mister Pergolizzi, saprà giocare al meglio le sue carte, considerato che, le regole ferree della serie D, non aiutano “mai fasciarsi la testa prima di rompersela” dicevano gli antichi.

Il Palermo è alla ricerca di un campo per gli allenamenti. Il campo “Tenente Onorato” di Boccadifalco, non è in atto disponibile in quanto ancora vige il contratto che lega l’Ente militare e l’US Città di Palermo, fino all’ottobre 2021. L’unica possibilità è quella della rescissione del contratto, ma sui tempi nulla è certo.

Per il mese di settembre l’SSD Palermo, punta a continuare ad allenarsi al CUS Palermo, ma anche questa soluzione non è certa.

Print Friendly, PDF & Email