domenica, 14 Luglio 2024
spot_img
HomeevidenzaBrutta sconfitta al Rigamonti per i rosanero

Brutta sconfitta al Rigamonti per i rosanero

Termina con un sonoro 4 a 2 la sfida odierna che ha visto contrapposti i padroni di casa, il Brescia contro gli ospiti, il Palermo.

Il risultato la dice lunga sull’andamento della partita disputata oggi in quel di Brescia. Solita prestazione della difesa palermitana che ha permesso per ben quattro volte di essere bucata e, se i biancazzurri avessero osato di più nel secondo tempo, il risultato sarebbe stato ancora più drammatico. Tutti i goal sono stati realizzati nel primo tempo.

Oltre alla scarsa prestazione della difesa, il centrocampo non è stato da meno, più precisamente direi non pervenuto. E l’attacco? L’attacco disorientato privo di idee decenti.

Già al 1° minuto le rondinelle vanno in vantaggio, Dickmann serve Borrelli che di tacco infila il pallone alle spalle di Pigliacelli.

Brescia 1 – Palermo 0.

Al 3° minuto l’arbitro, signor Rutella di Enna, concede, dopo aver consultato il VAR, un calcio di rigore in favore dei rosanero per atterramento in area di Di Francesco da parte di Besaggio. Dal dischetto il nostro capitano al secolo Matteo Brunori non sbaglia.

Brescia 1 – Palermo 1.

Al 13° Di Francesco porta in vantaggio il Palermo, il suo intervento era stato propiziato da Graves, il tiro di Federico viene deviato da un difensore del Brescia e Avella, estremo difensore dei padroni di casa, scivola ed il pallone tocca il palo e delicatamente entra in porta. Da non crederci, comunque è goal – i rosanero passano momentaneamente in vantaggio.

Brescia 1 – Palermo 2.

Al 21° il patatrac: Marconi viene espulso per il suo intervento da dietro su Borrelli, viene prima sanzionato con il rosso diretto, in quanto, in un primo momento il fallo sembrava essere stato fatto dentro l’area di rigore ma, dopo consultazione del VAR, il fallo era stato commesso fuori area, e Marconi viene ammonito lo stesso in quanto ultimo uomo con un giallo che, sommato al giallo ricevuto in precedenza, ha fatto scattare il rosso. Risultato, Palermo in dieci. Per supplire alla sua uscita forzata, Corini manda in campo Ceccaroni ed esce Henderson.

AL 30° il Brescia pareggia con Paghera che da fuori area con un tiro perfetto insacca il pallone alle spalle di Pigliacelli. Il suo goal nasce però da un intervento dubbio, dalle immagine trasmesse sembrerebbe che, per effettuare il tiro, si sia appoggiato e quindi messo fuori causa Ceccaroni, per l’arbitro tutto regolare.

Brescia 2 – Palermo 2.

Il Brescia si proietta sempre di più in area rosanero, infatti a forza di provarci al 41° arriva il terzo goal per le rondinelle ad opera di Borrelli che, con un colpo di testa, indirizza il pallone all’angolino dove Pigliacelli non può arrivare.

Brescia 3 – Palermo 2.

Al 46° arriva il quarto goal ad opera dei padroni di casa, Bisoli su passaggio di Jallow prova ad indirizzare il pallone in rete, il pallone dopo una deviazione tra Nedelcearu e Di Francesco entra in rete. Ci voleva proprio questo autogoal.

Brescia 4 – Palermo 2.

Cosa dire del secondo tempo oltre le solite sostituzioni effettuate da Corini?

Al 45° entrano Ranocchia e Mancuso ed escono Coulibaly e Brunori. Al 64° esce Di Francesco ed entra Troré. Al 77° Esce di Mariano ed entra Vasic.

Queste sostituzioni hanno apportato beneficio alla squadra? Meglio che non mi pronuncio, sinceramente non ho capito: primo che formazione ha schierato il Mister dall’inizio? Secondo non ho compreso le sostituzioni che ha effettuato. I rosanero mi sono sembrati più imbambolati del solito, “poche idee ma confuse” questo aforisma di Ennio Flaiano mi sembra che calzi a pennello.

Secondo tempo, sciatto. Il Brescia forte del 4 a 2 ha solo svolto lavoro di contenimento, di melina oserei dire, ed il Palermo cosa ha fatto? Meglio che non aggiunga nulla.

A questo punto oserei dire “addio sogni di gloria” mi sembra difficile, ma vedere giocare così i nostri ragazzi non mi ispira nulla di buono. Sono sicuro che adesso i coriniout, torneranno all’assalto e non so se hanno o meno ragione, ma la squadra ha bisogno più di una scossa e tutti siamo consapevoli che cosa può provocare questa scossa.

Forza Palermo sempre e comunque. Io ci credo e continuerò a crederci.

Cari tifosi, la prossima partita verrà giocata in trasferta sabato 10 marzo alle ore 16:15, contro il Lecco.

N.B. Le foto sono tratte dalla pagina Facebook del Palermo FC

CORRELATI

Ultimi inseriti