Blufi, una S.Messa e una fiaccolata per la Dottoressa Giuseppina Jacona

Un anno fa il piccolo borgo agricolo di Blufi, nelle Madonie in provincia di Palermo, poco meno di mille anime, dove ci si conosce tutti, veniva sconvolto dall’efferato omicidio della propria farmacista, la dottoressa Giuseppina Jacona. Dal Vice Presidente del Consiglio comunale di Blufi, Calogero Puleo, abbiamo ricevuto la seguente lettera che pubblichiamo integralmente: “Gia’ un anno da quel maledetto giorno , ma noi ci siamo e ci saremo sempre cara dottoressa , tutto il paese ha pianto e piange ancora oggi per un delitto che non ha una spiegazione logica se non quella di un folle gesto che a mio avviso non doveva trovare nessuna possibilita’ , nessuno spazio per essere brutalmente consumato …..quel crimine poteva essere evitato ,

Chiesa Cristo Re - Blufi
Chiesa Cristo Re – Blufi

un essere cosi’ spregevole e per giunta pluri-pregiudicato non doveva assolutissimamente avere la possibilita’ di trovarsi li’ in quel momento ,davanti ad una donna indifesa e impaurita perche’ piu’ volte gia’ vittima di minacce ricevute dallo stesso ……che sia fatta giustizia e venga fuori tutta la verita’ perche’ a quasi un anno da quel delitto Blufi non ha dimenticato e non intende farlo, perche’ una tragedia di quelle dimensioni non puo’ cadere nel dimenticatoio, ma deve rimanere sempre viva nei nostri pensieri affinche’, la nostra farmacista possa continuare a vivere per sempre nei nostri ricordi”.
Oggi, 21 Novembre,  alle ore 16,00, gli insegnanti e gli alunni della scuola di Blufi, invitano la cittadinanza presso la Chiesa “Cristo Re”, dove sarà celebrata una S.Messa di suffragio. Seguirà una fiaccolata.