Bloccato e rinviato lo sgombero dell’immobile di via Sadat

Tensioni oggi  in via Sadat, dove alcune famiglie, che da circa 9 mesi occupano abusivamente una palazzina,  hanno rischiato di essere sfrattate dall’abitazione. Tra queste anche una famiglia con a carico un minore gravemente malato e in dialisi. A seguito delle proteste, il provvedimento, che disponeva questa mattina lo sgombro dell’appartamento, è stato bloccato e rinviato a giorno 15 marzo. Sul posto è intervenuto il Presidente dell’VIII Circoscrizione Frasca Polara.
“Vista l’eccezionalità del caso – ha dichiarato il presidente Frasca Polara – siamo riusciti a ottenere un ulteriore rinvio del provvedimento. Abbiamo inoltre sottoscritto, unitamente con il Vicepresidente del Consiglio Comunale Nadia Spallitta, un documento ufficiale con il quale tutte le parti si sono impegnate a dare una soluzione definitiva entro il prossimo 15 marzo, in modo da garantire le legittime esigenze del proprietario dell’appartamento e, al tempo stesso, tutelare la dignità del malato assicurando adeguate condizioni ambientali per le cure necessarie”.

“Adesso – continua Frasca Polara – ci aspettiamo che ciascuno faccia la sua parte, a cominciare dal Settore Attività Sociali, poco presente in questa drammatica vicenda, e dal Consiglio Comunale, incaricato di votare una modifica al regolamento per gli interventi abitativi, voluto dalla Giunta, che consentirebbe di risolvere casi del genere. Un ringraziamento particolare va rivolto alle Forze dell’Ordine presenti che hanno lavorato con professionalità e sensibilità”.

Print Friendly, PDF & Email