Bilancio positivo per il ”Seminario Internazionale di Baguazhang Kung Fu”

Diversi i momenti significativi della manifestazione alla presenza del Gran Maestro Zhang Du Gan e di numerosi Maestri delle Arti Marziali

seminario baguazhagan a Palermo

Bilancio positivo per il “Seminario Internazionale di Baguazhang Kung Fu” appena concluso nello splendido scenario della Casa Arcidiocesana Cardinale Pappalardo a piazza Baida, a Palermo, in cui erano presenti diversi esponenti e Maestri del mondo delle arti marziali del territorio siciliano.

Terminato con grande interesse e con una massiccia partecipazione, l’evento internazionale, dopo una settimana di vero Kung Fu, e che ha vantato la presenza del caposcuola, il Grande Maestro Zhang Du Gan, per la prima volta giunto a Palermo. Organizzato dall’IBGZA e dal suo referente, il Maestro Natale Cintura, il Seminario è inoltre stato arricchito da diversi momenti significativi come il Meeting di Arti Marziali e il “Bai Shi”, Cerimonia Tradizionale Cinese dove il Maestro Giovanni Furnò ha accettato dopo tanti  anni due studenti come propri discepoli, segnando per la prima volta la nascita dell’VIII generazione di Baguazhang.

Un momento di grande riflessione sulla “cultura del vivere sano e sulla virtù spirituale” quale nobiltà d’animo quale arricchimento della propria salute. E’ questo uno dei tanti temi trattati durante il “Meeting sulle Arti Marziali Tradizione Vs Innovazione”. La IBGZA con il suo caposcuola Gran Maestro Zhang Du Gan e il suo gruppo di discepoli, istruttori e praticanti insieme al presidente dell’Associazione Internazionale di Baguazhang Davide Tutino, il Maestro Giovanni Furnò e ai Maestri Natale Cintura e Maria Parisi ed i tecnici del proprio team Nuova Wen Wu Xing, ha ringraziato durante gli incontri tutti i partecipanti.

Un momento di grande riflessione che ha permesso di  presentare il Grande Maestro alla collettività per discutere su tematiche specifiche della tradizione e dell’innovazione di tutte le discipline marziali, attraverso il confronto di esperienze diverse, lasciando un messaggio unico ed importante, ovvero la necessità di trovare un punto di unione tra tutte le discipline delle arti marziali, gli sport da combattimento ed i vari sistemi di autodifesa, condividendo gli ideali sottesi alle arti marziali quali la pace, la lealtà e la legalità. 

Tra i Maestri amici intervenuti: Fulvio Firmaturi del “Tai Shing Pek Kwar, Taijquan yang, SANDA”, Salvatore Andolina “Judo”, Maurizio Sciabbica “Karate SANDA”, Alfonso Mariondi “Krav Maga”, Savatore La Licata “ Wing Tsun e Shaolin”, Loredana Cortigiani “Karate SANDA”, Basilio Basile “Karate Kick boxing”, Salvino Di Gesù “ Shaolin SANDA”, Sergio Anzalone  “Jujutsu”, Arnobaldo Gulliveri “Wing Tsun Kung Fu”, Fulvio Satta “ Taijiquan Chen”, Antonio Gentile “Kick boxing, Krav Maga”, Teresa D’Alia “Kick boxing”, Vincenzo Albamonte “ Shaolin Sanda”, Mirko Mannino “M.M.A.”, Pino Di Pace “Kick boxing, Muai Thai”, Salvatore Spataro “Aikido”, Mimmo Cusumano “Kick boxing”, Mario Pedone “Jujutsu”, Lorenzo Cusati “Shooto boxe, M.M.A.”, Giancarlo Caviglia “JKD”, Marco Palumbo “Kick boxing”, Michele Gasparro “Kick boxing, Krav MAGA”.

Oltre ai Maestri, che onorano e fanno conoscere  questi  valori, erano presenti all’evento realtà del mondo cittadino che hanno supportato fortemente l’organizzazione quali Scillirazzo Enoteca Sicula di via Belgio con i vini prosecco dell’azienda Santi di Valdobbiadene e i vini della cantina Rapitalà di Camporeale, l’azienda Siciliana Cunzato con i suoi pesti e patè, l’Amaro Nepeta artigianale di Sicilia e la Pasticceria palermitana Josè di via Messina Marine.

Print Friendly, PDF & Email