venerdì, 21 Gennaio 2022
spot_img
HomesportBasket: il Green Basket Palermo, a Gela, batte i padroni di casa...

Basket: il Green Basket Palermo, a Gela, batte i padroni di casa del Melfa’s 59-97

Rabbia, fame e consapevolezza. Sono gli ingredienti messi nel calderone dal Green Basket Palermo che a Gela, in occasione della prima giornata di ritorno del Girone Azzurro di C Gold ‘Memorial Fathallah’, tira fuori una gara pressoché perfetta, battendo i padroni di casa del Melfa’s 59-97.

I biancoverdi, che presentano al PalaLivatino il nuovo arrivato Alessio Ronconi, partono subito forte con le bombe di Moltrasio (ispiratissimo stasera), Dimarco (che ne serve tre delle sue cinque totali nel solo primo periodo) e Buterlevicius. Dall’altra parte, Gela riesce a restare incollata con i punti di capitan Emanuele Caiola e la tripla di Gazzillo, ma l’equilibrio vacilla già dopo i primi 10’ (18-21).

‘El Ruso’ Dimarco appare convinto a replicare il secondo tempo della sua gara contro il Cus Catania, stavolta anticipando un pò i tempi: alla sua quarta tripla si aggiunge anche la prima di capitan Lombardo, ma è l’estrema intensità difensiva a non lasciare fiato ai gelesi di coach Bernardo, che devono ringraziare Tinto e i fratelli Caiola se all’intervallo riescono ad andare sotto soltanto di 17 punti (28-45).

Dalla pausa, anziché giovarne il Melfa’s, sono ancora i biancoverdi ad uscirne con il sangue alla bocca, costruendo il parziale che virtualmente chiude la gara anzitempo: Caronna detta i tempi sotto i due canestri, Dimarco serve la quinta e ultima tripla di serata e Ronconi si presenta con 8 punti nel solo terzo periodo (saranno 13 nella sua prima uscita in biancoverde), mentre Signorini colpisce ancora una tramortita Gela da oltre l’arco con altre due triple. I padroni di casa, alle corde, provano a spezzare il ritmo interrompendo spesso il gioco con i falli, mandando però in lunetta il Green che allunga sino al 39-72 con il quale si arriva al 30’.

Moltrasio toglie definitivamente il tappo dalla sua stagione e rientra in campo piazzando tre bombe di fila in faccia alla stremata e difesa gelese, portando a 14 il totale dei canestri segnati dai palermitani nella splendida serata del PalaLivatino. Vucenovic e Bruno completano il quadro, mentre per coach Bernardo gli ultimi a mollare sono i soliti tre Emanuele e Gaspare Caiola e Tinto, ma è davvero troppo tardi per Gela.

Termina 59-97 quella che diventa un segnale chiaro lanciato dal Green Basket al campionato e al girone. Il trio di testa composto da Gravina, Milazzo e proprio dai biancoverdi rimanda al prossimo weekend quella che sta diventando sempre più una sfida a distanza bellissima da vedere.

MELFA’S GELA BASKET – GREEN BASKET PALERMO 59-97
Parziali: 18-21, 28-45, 39-72, 59-97

Gela: Kuzmanovic, Tuccio, Vancheri ne, Tinto 19, Milekic 3, Gazzillo 5, Moricca 2, E. Caiola 17, G. Caiola 8, Bajc 5, Fomba, Longo. All. Bernardo

Green: Bruno 6, Maisano, Signorini 7, Moltrasio 14, Dimarco 19, Buterlevicius 8, Lombardo 9, Audino, Ronconi 13, Caronna 8, Vucenovic 13. All. Verderosa

CORRELATI

Ultimi inseriti