Avvio della fase attuativa del PON metro

Si è svolta nei giorni scorsi, presso la Presidenza della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Palermo, l’ultima giornata di approfondimento prevista dal ricco programma di eventi di comunicazione e formazione promossi dal Comune di Palermo per l’avvio della fase attuativa del PON Metro. L’evento, organizzato con il supporto dell’Università di Palermo e della Fondazione Formap, ha inaugurato l’insediamento dei tavoli tematici legati al Programma “PON Metro Città di Palermo 2014-2020”.

Con la costituzione dei gruppi di lavoro dei tavoli tematici si chiude una impegnativa rassegna di cinque giornate che ha visto il suo momento più elevato nella sottoscrizione, il 21 gennaio scorso, del “Patto per il PON Metro Città di Palermo” da parte della quasi totalità dei Sindaci della Città Metropolitana.

Le tematiche all’ordine del giorno hanno riguardato i modelli di erogazione di servizi al cittadino previsti dal PON Metro con particolare riguardo alle tematiche dell’agenda digitale e della inclusione sociale.

Il “PON Metro Città di Palermo” prevede infatti cospicui investimenti per la realizzazione di 7 piattaforme telematiche “orientate ai servizi al cittadino” basate sul modello del cloud computing (assistenza e sostegno sociale, edilizia e catasto, ambiente e territorio, lavori pubblici, lavoro e formazione, cultura e tempo libero, tributi locali). Parimenti cospicue (~23M€) le risorse destinate alla inclusione sociale il cui driver principale, nel PON Metro, è rappresentato dal tema dell’emergenza abitativa.

Presenti in aula più di 120 referenti di circa 40 Comuni della Città Metropolitana che si sono divisi su tre tavoli tematici: (1) territorio e lavori pubblici, (2) cultura e tributi locali e (3) inclusione sociale, lavoro e formazione.

Il percorso inaugurato lo scorso 21 Gennaio, con la firma del Patto ‘Palermo PON Città Metropolitana’ alla presenza del Ministro della Coesione Territoriale e le Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, e dell’Autorità di Gestione del PON Città Metropolitane, Giorgio Martini – ha detto il sindaco Orlando -, appare sempre meglio tracciato, con il fattivo coinvolgimento di molti comuni aderenti al Patto in una logica di condivisione e co-progettazione su temi rilevanti per lo sviluppo delle realtà territoriali, quali la digitalizzazione delle amministrazioni e l’inclusione sociale”.

La giornata di oggi – ha dichiarato l’assessore all’innovazione Gianfranco Rizzo – inaugura un inedito percorso di collaborazione con i Comuni della Città Metropolitana il cui contributo, nel processo di co-design delle piattaforme e dei servizi di inclusione sociale, rappresenta forte un valore aggiunto del nostro Programma”.

L’assessore alle Politiche sociali Agnese Ciulla ha manifestato la sua soddisfazione “per il positivo avvio di un percorso che si preannuncia virtuoso su un tema importante e sensibile quale quello dell’inclusione sociale”. I tavoli tematici così costituiti resteranno attivi per tutta la durata del Programma.

Print Friendly, PDF & Email