Automobilismo: tutto pronto per la 21^ Giarre-Montesalice-Milo

Giarre (Ct) 06.06.2019 – Sarà presentata ufficialmente alla stampa, oggi alle 18.30, nell’elegante sede dello Hotel Sicilia sito nella ridente Cittadina della provincia di Catania, la 21^ edizione della cronoscalata Giarre Montesalice-Milo, valida quale sesta prova del TIVM (Trofeo Italiano Velocità Montagna) e terza prova, dopo la Val d’Anapo – Sortino e la Crono del Santuario, manifestazioni già effettuatesi con notevole successo, del Campionato Siciliano Velocità in Salita.

La gara è stata da tempo inserita nel calendario ufficiale dell’ACI – Sport e sarà organizzata, come sempre in connubio, tra la Scuderia Giarre Corse capitanata da Orazio Maccarrone e l’ACI di Acireale guidato da Angelo Pennisi

Nei giorni scorsi, documentate ampiamente attraverso i social, dai quali abbiamo attinto per documentare il nostro articolo, sono state pubblicate diverse foto che danno il senso compiuto dell’impegno e dell’amore che gli appassionati del luogo hanno per questa amatissima gara, foto che dimostrano un fervido impegno volto a migliorare lo stato dei luoghi, al fine di poter soddisfare le attese dei piloti che si muoveranno, non solo da tutta l’Isola, ma che giungeranno in Sicilia da varia parti d’Italia.

Lo scenario alle pendici dell’Etna, al momento in piena attività eruttiva, è sicuramente straordinario e la rinomata capacità di accoglienza degli abitanti del luogo, così come quella degli Albergatori che fanno registrare il tutto esaurito, sommata a quella della capacità ricettiva degli ottimi ristoranti della zona, completeranno sicuramente un progetto che va avanti da tempo e che sta portato meritoriamente la manifestazione, ai massimi vertici dell’automobilismo italiano.

Lo scorso anno, lo ricordiamo, vinse l’Osella FA30 del locale Domenico Cubeda, vero mattatore della gara, capace di calare un fantastico tris di successi consecutivi. Alle sue spalle Giovanni Cassibba con la Osella PA 20S, la stessa vettura con la quale la scorsa domenica si è piazzato al secondo posto, alle spalle di suo figlio Samuele, nella Cronoscalata del Santuario, mentre il terzo posto andò alla sorprendente Radical Prosport del Calabrese Giuseppe Cuzzola.

Attese tutte le migliori scuderia a cominciare dalla blasonata Catania Corse e poi la con la Project Team, la Armanno Corse, la Ro Racing, l’Autosport Sorrento, la Scuderia Etna e, solo per citarne alcune, anche la AC Festina lente ed il Motorteam Nisseno.

Lo spettacolo è quindi assicurato ed il pubblico, benché tenuto a distanza di sicurezza dai Carabinieri, come da indicazioni rigide del Sig. Prefetto, godrà di certo di uno spettacolo esaltante.

Print Friendly, PDF & Email