Automobilismo: sinergia tra il Libero Consorzio ed il Comune in vista della 62^ Chiaramonte Gulfi

Chiaramonte Gulfi (Rg) 22.07.2019 – Torna protagonista il territorio del ragusano e questo grazie al Libero Consorzio Comunale (ex Provincia Regionale) di Ragusa ed il Comune di Chiaramonte Gulfi, co-autori di un cospicuo stanziamento che consentirà un pronto intervento da effettuare su alcuni tratti del percorso di gara, al momento valevole per il TIVM (Trofeo Italiano Velocità Montagna) ma, per voce del Sindaco Sebastiano Gurrieri e del suo Vice Paolo Battaglia, punta decisamente all’ottenimento di validità per il CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna). Un ruolo importante nella partita con l’ACI Sport Italia, guidata da Angelo Sticchi Damiani, lo giocherà sicuramente la Delegazione Regionale condotta dal Fiduciario Armando Battaglia ed il Team Palikè, co-organizzatore della gara, unitamente al Comune di Chiaramonte Gulfi.

Nel frattempo è stato annunciato che, oltre alla già citata cronoscalata, in programma nel fine settimana 30 agosto – 1 settembre, è stato inserito in calendario, per il 20 ottobre, lo Slalom dei Musei che torna a vivere dopo ben sette anni di oblio. 

La 62^ Chiaramonte Gulfi, come più volte annunciato, proporrà quest’anno la grande novità che vedrà il percorso della SP7, allungato di ben 3000 metri e che svilupperà quindi ben 8500 metri, tanto che si concluderà nei pressi dell’antica stazione, oggi rinomato complesso ricettivo.

Oltre alla validità di TIVM (Trofeo Italiano Velocità Montagna), la manifestazione sarà valida per il Campionato Siciliano Salita, riservato sia alle vetture moderne che alle storiche.

Sin da adesso, nonostante le iscrizioni non siano ancora aperte, cresce il fermento tra i Team ed i Piloti, tanto che, dalle notizie da noi personalmente appurate, non è facile trovare un posto letto nel periodo della gara.

Le verifiche Tecnico-sportive si svolgeranno venerdì 30 agosto e saranno dislocate tra il Teatro intestato al grande saggista Leonardo Sciascia e la Piazza Duomo, cuore pulsante della Cittadina ragusana, mentre sabato 31 agosto, i motori inizieranno a rombare, per l’unica salita di ricognizione prevista per le prove ufficiali, mentre solo ai conduttori di vetture sport, sarà concesso di effettuarne due. Domenica 1 settembre, infine, la gara vera e propria che, per somma di tempi delle due manche che verranno, questa volta, da tutti effettuate, stilerà la classifica definitiva che sancirà il vincitore dell’ambita gara siciliana.

Nella foto del 2018 di Claudia Scavone, il pilota Rino Giancani si Elia Avrio Suzuki Evo.

Print Friendly, PDF & Email