Automobilismo. Novità nella edizione 2017 della Targa Florio

Padova 23.10.2016 – E’ Angelo Pizzuto, sempre accompagnato dal testimonial ufficiale della “Targa Florio”, Nino Vaccarella, indimenticabile vincitore di tre edizioni della Gara che fu caposaldo fisso del “Campionato Mondiale Marche” a dare notizia delle novità 2017. “Dopo la splendida edizione del 2015 che ha portato in Sicilia il gotha dell’Automobilismo mondiale, nel 2017 – dice il Presidente dell’ACI Palermo – abbiamo deciso, per non essere troppo a ridosso della Millemiglia, di anticipare la gara di qualche settimana e così, la nostra 101^ edizione, avrà luogo dal 20 al 23 aprile”. Ma non sono solo queste le novità, infatti, come annunciato sempre dallo stesso Pizzuto nel corso della manifestazione “Auto e Moto” svoltasi ieri a Padova, “ci sarà il ritorno della speciale Geraci – Castelbuono, difficile e lunga ben 18km e la conferma del sostegno tecnico-economico di ACI Sport e quello di importanti Case del calibro della Pirelli, della Abarth, dell’Alfa Romeo e della Ferrari”.

Il 20 aprile, quindi, le ricognizioni della “Targa Florio” che avrà, ancora una volta, validità per il CIR (Campionato Italiano Rally), riservato alle vetture moderne che per il Campionato Italiano Rally riservato alle vetture storiche. All’indomani lo “shakendown” e la sempre seguita e amata partenza da piazza G. Verdi, proprio davanti al maestoso Teatro Massimo di Palermo.

Domenica 23, dalla Piazza Duomo di Cefalù, partirà invece la “Classica” ed il “Ferrari Tribute” che compiranno una sorta di giro della Sicilia, passando per Taormina, Catania, Piazza Armerina, Pergusa (Autodromo), Cefalù, Piano Battaglia, Cerda e poi ancora, Monreale, Castellammare del Golfo, Segesta, Alcamo, per poi tornare a Palermo.

 

In copertina una foto d’archivio con Angelo Pizzuto e Nino Vaccarella