Automobilismo. Domenica il 3° Slalom Terme di Sciacca

Mentre si attende ancora il responso relativo al reclamo presentato da Giuseppe Gulotta (Jonia Corse), nei confronti di Giuseppe Castiglione (Armanno Corse), vincitore sub-judice, della 14^ edizione dello Slalom Agro Ericino, svoltosi lo scorso 3 giugno, sarà festa domenica prossima a Sciacca, così come da due anni a questa parte, da quanto appunto, il Team Palikè di Palermo, su input di un Comitato di Piloti ed appassionati di automobilismo iscritti dalla Scuderia Sciacca Corse, ha deciso di far rivivere, in versione Slalom, il percorso che fu della indimenticabile cronoscalata Sciacca – Monte Kronio.

La gara che si svolgerà domenica, sui 2990mt. del percorso, da ripetere tre volte, verrà effettuata sotto l’egida dell’ACI-Sport ed avrà validità, oltre che per il Campionato Siciliano, anche per la Coppa ACI Sport 6^zona e per il Trofeo Centro/Sud.

La direzione gara è stata affidata alla sapiente conduzione di Lucio Bonasera, il quale ha appositamente dislocato 13 postazioni lungo il percorso, tra le quali, i piloti che si cimentano nella disciplina catalogata dall’ACI Sport comeSciacca Manifesto “abilità alla guida”, dovranno destreggiarsi velocemente, senza abbattere i birilli che, lo ricordiamo, costerebbero, per ognuno di questi abbattuto e/o spostato, 10’ sul tempo totalizzato dal concorrente.

Nelle due precedenti edizioni, la vittoria è andata, nel 2014, alla Osella PA21S di Andrea Raiti, allora pilota della “Catania Corse” ed ora transitato nella appena costituita “Trapani Corse” e, nel 2015, a Giuseppe Gulotta, pilota della “Jonia Corse”, il quale trionfò con la sua Radical SR4.

Già presi d’assalto e prenotati a tappeto, alberghi e B&B della zona e previsto il pienone, a partire da sabato sera, nelle attività di ristorazione, questo a conferma della validità delle manifestazioni motoristiche su strada ed in particolare degli Slalom. 

Particolare attenzione, come sempre fa il “Team Palikè” guidato da Nicola Cirrito, è stata prestata ai sistemi di sicurezza (ambulanze, mezzi dei Vigili del fuoco, estintori brandeggiatili) dislocati sul percorso, dove saranno inoltre presenti circa trenta Commissari, pronti ad informare la direzione gara su ogni pericolo ed ogni improvviso ed eventuale ostacolo.

Le verifiche tecnico sportive si svolgeranno dalle 14.30 alle 19.30 di sabato 18 giugno, nel pieno centro storico di Sciacca e precisamente nella Piazza Scandaliato, sotto la supervisione del Commissario Tecnico Nazionale Francesco Paolo Mazziotta, coadiuvato dai Verificatori Sportivi Dario Cirrito, Concetta Catapecchia e Olga Castello, coordinati dal Segretario del Collegio dei Commissari Sportivi Gaetano Modica e dalla Segretaria di Manifestazione Michela Merlino.

A fine gara, la premiazione che si svolgerà nel piazzale antistante il Santuario di San Calogero, posto sulla vetta del Monte Kronio, prevede riconoscimenti per i primi dieci classificati, per il miglior pilota locale e per il miglior Under 23, oltre che per la migliore pilotessa classificata. Premi anche per le prime tre Scuderie classificate, per i vincitori di ogni Raggruppamento e per i prime tre classificati di ogni classe. Trofei per i prime tre dell’assoluto.

La gara, per volere degli appassionati di Sciacca, include il “memoria Pasquale Tacci”, insigne pilota locale che, tra anni ’50/’70, si distinse sui percorsi delle cronoscalate e pertecipando più volte alla “Targa Florio”.

Print Friendly, PDF & Email