Automobilismo: Andrea Montermini a Marsala per il Sara Safe Factor

Trapani 29.09.2020 – Domani, mercoledì 30 settembre, Il 54enne Andrea Montermini, incontra gli studenti delle Scuole Superiori di Marsala per illustrare i comportamenti corretti da tenere alla guida. Montermini è un ex pilota, originario di Sassuolo, con esperienze importanti il Formula Alfa Boxer, in F.3, in F.3000 e persino nell’americana Formula Cart, categoria nella quale prese parte nel 1993/94 con quattro gare nel Team Benetton per poi toccare l’apice della carriera, nel 1995/96 in Formula 1 con i Team Pacific e Forti, esperienze poco positive, dal punto di vista dei riusltati, per poi passare, del 1997 al 2013, nel Campionato del Mondo Sport Prototipi e nella gare GT, incontra gli studenti delle Scuole Superiori di Marsala per illustrare i comportamenti corretti da tenere alla guida.

In strada e in pista vincono le regole, anche quando si corre per vincere”- questo è il messaggio di Andrea Montermini  che da oltre dieci anni  è al seguito del Sara Safe Factor per spiegare agli studenti in età da patente, cosa si deve fare quando ci si mette alla guida, non solo di una vettura a quattro ruote, ma anche di una moto, di una bici e persino sui monopattini o addirittura quando si procede a piedi, l’importanza, in pratica ed in sintesi, del Codice della Strada. Montermini, in questi dieci anni di lavoro, di Studenti ne ha già incontrati oltre 118.000 ed i suoi messaggi di Legalità risultano preziosi.

Il Sara Safe Factor è un progetto educativo a sostegno della sicurezza e dell’educazione stradale dei giovani, nato appunto,  dall’impegno per la sicurezza stradale di Sara Assicurazioni – Compagnia Assicuratrice ufficiale dell’ACI – l’evento di Marsala è organizzato in collaborazione con ACI Sport e l’Automobile Club di Trapani. il Sara Safe Factor fa tappa a Marsala: nel pieno rispetto delle misure previste per l’emergenza Covid-19 l’incontro si svolgerà in due turni, a partire dalle ore 8,30 presso Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore A.Damiani, dove gli studenti, oltre al pilota Montermini, incontreranno Giovanni Pellegrino, Presidente AC Trapani; il Dr. Enzo Menfi, Delegato per il Distretto Sicilia del Lions Club.

Andrea Montermini porterà la sua testimonianza e i suoi consigli per una guida sicura e responsabile, a cominciare dalla corretta posizione di guida, per proseguire sulle modalità d’impugnare il volante ed a come si esegue una frenata di emergenza o si controlla la vettura in curva.

Per mettere in pratica quanto appreso, al termine della lezione, i ragazzi già in possesso di patente, potranno effettuare un test drive sulle auto elettriche messe a disposizione da Newtron, la prima azienda europea, italiana al 100%, certificata dal Ministero dei Trasporti come costruttore di sistemi di riqualificazione elettrica.

Distrazione, mancato rispetto della precedenza o del semaforo, velocità troppo elevata si confermano, anche nel 2019, le prime tre cause di incidente (complessivamente il 38,2%)i. Nel 2019 sono diminuiti morti (-4,8%), feriti -0,6%) e incidenti (-0,2%),ma preoccupa l’aumento delle vittime nelle categorie vulnerabili, in particolare ciclisti e motociclisti, associato a una crescita del 3,3% degli incidenti nei quali sono coinvolti e a una sempre maggiore diffusione dell’uso delle due ruote per gli spostamenti.

I costi sociali dell’incidentalità stradale sono stimati in 16,9 miliardi di euro, pari all’1% del PIL nazionale.

La sicurezza stradale è una nostra priorità e il rispetto delle regole è fondamentale, sia per chi utilizza l’auto, sia per chi sceglie forme di mobilità dolce o micro mobilità elettrica – dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing, Brand e Customer Relationship di Sara Assicurazioni E’ indispensabile usare la massima prudenza a bordo di qualsiasi mezzo: sia esso un’auto, una moto, una bicicletta elettrica o un monopattino. Preoccupa il comportamento, non sempre adeguato, dei giovani conducenti. E’ per questo che dal 2005 portiamo avanti questo progetto formativo, che ha visto oltre 118.000 giovani coinvolti fino a oggi, con i quali continuiamo a dialogare anche sui social, grazie alla pagina Facebook dedicata all’iniziativa. Crediamo che prevenzione ed educazione siano fondamentali per consolidare l’esperienza di guida e migliorare la sicurezza sulle strade”.