Automobilismo: al potentino Saverio Miglionico il 22 Slalom Torregrotta – Roccavaldina

Torregrotta (Me) 07.05.2017 – La 22^ edizione dello Slalom Torregrotta – Roccavaladina, valido quale gara d’apertura del Campionato Italiano delle specialità tra i birilli, si chiude, non solo con il successo della macchina organizzativa messo in piedi dall’ACI Messina, in collaborazione con il Gianfranco Cunico Club, ma anche con la bella affermazione del portacolori della Campobasso Corse, il potentino Saverio Miglionico (ritratto in una foto d’archivio), il quale, con la sua Radical SR4 – Suzuki, ha ingaggiato una lotta serrata con il busetano Giuseppe Castiglione, Campione Siciliano in carica e portacolori della Scuderia Armanno Corse di Palermo.

138 i piloti che hanno preso il via tra le vetture moderne, uno solo tra le storiche, il saccense Salvatore Pumilia sulla Fiat 500 e 7 tra le attività di base, tra le quali ha primeggiato la Innocenti Mini 90 di Da Ros: questi i  numeri, in sintesi, dei partecipanti.

La prima delle tre marche di gara, è stata vinta da Saverio Miglionico, che ha preceduto il solito Giuseppe Castiglione, staccato di 1”43, terzo posto per Salvatore Venanzio (Autosport Sorrento) e quarto posto per Emanuele Schillace (TM Racing). Un po’ in ombra la Osella PA9/90 di Fabio Emanuele (Campobasso Corse), Campione Italiano in carica, quinto e l’identica vettura condotta dal veterano Luigi Vinaccia (Campobasso Corse).

Nella seconda manche di gara, svettava invece Giuseppe Castiglione, mentre alla sue spalle risorgeva il redivivo Luigi Vinaccia, terza la Elia Avrio Suzuki del catanese Domenico Polizzi (TM Racing), quarto Fabio Emanuele.

Nella terza manche invece, il colpo di reni del bravo Salvatore Miglionico che precedeva di appena 1/2” il veloce Giuseppe Castiglione e terzo posto d’orgoglio per Fabio Emanuele.

La gara si è svolta con una certa regolarità, non si sono registrati incidenti di rilievo, mentre invece va sottolineata l’affluenza notevole di pubblico e il ritorno, non indifferente, fatto registrare nel fine settimana, all’indotto turistico- alberghiero.

L’appuntamento è quindi rinviato al prossimo anno, per la 23^ edizione e la macchina organizzativa, sin da questa sera, è già al lavoro.