Automobilismo: a Torregrotta il sesto sigillo di Fabio Emanuele

Torregrotta (Me) 29.04.2019 – A portato bene al molisano Fabio Emanuele, la foto d’archivio di Claudia Scavone che il nostro Giornale gli aveva dedicato nella copertina dell’articolo che annunciava, giorni addietro, la gara. Infatti, il pilota della “Campobasso Corse”, al volante della sua Osella PA9/90 – Alfa Romeo, riveduta ed aggiornata per gli standard degli slalom, ha vinto il 24° Slalom Torregrotta – Roccavaldina, precedendo di una manciata di centesimi di secondo, la Radical SR4 Suzuki del campano Salvatore Venanzio (Scuderia Venanzio) e staccando di quasi 2” l’identica vettura condotta dal lucano Saverio Miglionico.

Fabio Emanuele, con questa sua sesta affermazione riportata nella gara d’apertura del Campionato Italiano, raggiunge, come numero di affermazioni ottenute nella gara siciliana organizzata dal “Gianfraco Cunico Club” in collaborazione con l’ACI Messina, il suo caro amico campano Luigi Vinaccia (Autosport Sorrento), ieri solo settimo al traguardo con la Osella  PA 9/90 Honda.

Fuori dal podio i piloti siciliani, a cominciare da Emanuele Schillace (TM Racing) che ha abbattuto, benché velocissimo, diversi birilli che hanno fatto retrocedere sino al quarto posto la su Radical SR4 Suzuki. Quinto il mazarese Girolamo Ingardia (Trapani Corse), con la Formula Ghipard Suzuki che ha preceduto il pilota di Buseto Palizzolo Giuseppe Gulotta (Trapani Corse) anche lui al volante della barchetta anglo-nipponica.

Il raggiante Fabio Emanuele ha detto a fine gara: “complimenti agli organizzatori ed alla manifestazione favoriti anche una bellissima giornata di sole che ha accompagnato la gara. Da parte mia una prova in crescendo, all’inizio ho patito qualche problema al cambio della mia Osella, ma ho visto che i distacchi dai rivali erano tutto sommato limitati, nella seconda salita ho limato quasi 3”, ma avevo già capito che potevo giocarmi la vittoria, ho quindi sfruttato le nuove gomme Avon che avevo montato nella prima manche, con i miei meccanici abbiamo indurito l’assetto della vettura e così ho rischiato anche un pochino. Ma è andata bene – conclude il molisano – ed il piacere di aver vinto è stato immenso”.

Il 3° memorial Enzo Russo è stato vinto da Emanule Schillace, risultato primo tra i piloti della provincia di Messina, mentre il 4° Memorial Filippo Levatino è andato al palermitano Lorenzo Lo Monaco su Fiat 500 S1.

Soddisfazione per il tanto pubblico presente e per  i buoni affari conclusi, nel fine settimana, dagli esercizi commerciali, dalle attività ricettive e dai commercianti del settore culinario.