Automobilismo: a pieno ritmo i preparativi per la Crono del Santuario

Cefalù 03.10.2018 – Sul tracciato che fu della Cefalù-Gibilmanna, si svolgerà nel fine settimana che va dal 12 al 14 ottobre, la Cronoscalata del Santuario, decimo e ultimo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Salita vetture storiche che porterà in Sicilia, nella splendida cittadina normanna,  i maggiori pretendenti ai titoli di Campione Italiano che si sono sfidati, durante l’arco dell’anno, nei cinque Raggruppamenti riservati alle veterane, ai quali, con classifica a parte, verranno aggregate anche 35 vetture moderne.

Una buona occasione, inoltre, per festeggiare i 50anni della cronoscalata Cefalù – Gibilmannna, la cui prima edizione, quella del 1968, fu vinta dall’indimenticato pilota palermitano Pietro Lo Piccolo su Ferrari Dino.

A quella seguirono le vittorie di altri bravi piloti come Mario Spadafora con l’Abarth 2000; nel 1970 quella del “Preside VolanteNino Vaccarella, sempre con l’Abarth 2000 e poi tanto per citarne alcune, quelle di Mauro Nesti che di edizioni se ne aggiudicò ben otto e poi ancora quelle di Amphicar, Benny Rosolia, Enrico Grimaldi, sino a giungere a quelle recenti di Totò Riolo che vinse, al volante della Stenger BMw, nel 2014, di Claudio La Franca, ritratto con il nostro cronista Rosario Lo Cicero Madè nella foto d’archivio di Claudia Scavone, il quale vinse con la Porsche Carrera RS preparata da Domenico Guagliardo, nel 2015; di Natale Mannino che sempre al volante di una Porsche del Team Guagliardo, iscritta dalla AC Festina lente, vinse nel 2016 ed infine, alla vittoria conseguita lo scorso anno dal marinese Ciro Barbaccia, al volante della splendida Stenger BMW, iscritta dalla Scuderia ASPAS.

Cefalù, città di grande passione per i motori, si appresta dunque ad essere nuovamente al centro dell’attenzione, pronta ad accogliere quanti la prenderanno sportivamente d’assalto, per vivere e scoprire anche le tante esclusività artistiche del territorio, comprese alcune bellezze naturali, associate alle tradizione culinarie.

Il Comune, dal suo canto, ha confermato la piena fiducia nell’evento sportivo ed è come di consueto al fianco degli organizzatori per rinsaldare la fama ed il prestigio della gara ambita da piloti e pubblico.

Lo staff organizzativo del Comitato “I Normanni”, cardine della competizione, in collaborazione con l’Automobile Club Palermo, è al lavoro da tempo ed ha definito ogni particolare dell’atteso appuntamento agonistico, le cui iscrizioni sono in corso e si chiuderanno lunedì 8 ottobre.

La prima novità dell’edizione 2018, riguarda il tracciato: questo è stato accorciato nella sua fase iniziale, a causa delle non perfette condizioni del manto stradale, tanto che misura adesso 7,950 Km. La riduzione ha portato alla inevitabile decisione di far svolgere la crono su due manche.

Molti dei big del tricolore scenderanno in Sicilia per affrontarsi in questa decima ed ultima tappa che entrerà nel vivo venerdì 12 con le operazioni di verifica, mentre sabato 13 si proseguirà con una mattinata di verifiche che lasceranno poi spazio alle due salite di ricognizione utili a studiare il percorso ed assettare le vetture. 

Domenica 14 ottobre, a partire dalle 9, avrà luogo la competizione, come sopra annunciato su due manche, alla quale, a conclusione dello stazionamento delle auto nel parco chiuso, seguirà la premiazione che come vuole la tradizione verrà effettuata in prossimità del Santuario di Gibilmannna.

Siamo certi che il Comitato “i Normanni”, in collaborazione con il Comune di Cefalù e l’ACI Palermo, scriveranno una nuova ed entusiasmante pagina di sport, dedicata al motorismo.