Automobilismo. 61^ Monti Iblei con 224 iscritti

Chiaramonte Gulfi (Rg) 21.08.2018 – Chiuse le iscrizioni, la 61^ edizione della cronoscalata Monti Iblei, con 224 adesioni, suddivise in ben 182 vetture moderne e 42 storiche, la gara valida per il TIVM (Trofeo Italiano Velocità Montagna) Sud, per il Campionato Asso-Minicar e per i Campionati Siciliani salita vetture moderne e storiche, coglie, ancor prima di iniziare, un notevole successo. 

La manifestazione, sino allo scorso anno organizzata a cura del “Comitato Pro-Monti Iblei” presieduto da Elga Alescio, vede oggi l’ingresso a pieno titolo del Comune di Chiaramonte Gulfi, guidato dal Sindaco, già Deputato Regionale, Sebastiano Gurrieri che affiancherà nella gestione dell’importante manifestazione, il Team Palikè di Palermo, guidato da Nicola Cirrito.

Il catanese Domenico Cubeda, ritratto nella foto d’archivio di Claudia Scavone, al volante della fida Osella FA30 Zytek, punterà decisamente al poker ed a confermare quindi l’egemonia degli ultimi anni. A cercare di contrastare il suo inarrestabile cammino vittorioso nelle cronoscalate siciliane, confermato dalle ottime prestazioni messe in atto nelle manifestazioni oltre Stretto, ci saranno Samuele e Giovanni Cassibba, alfieri della Catania Corse, il primo alla guida di una monoposto Taatus ed il secondo con la Osella PA 20 S; Vincenzo e Francesco Conticelli, il primo con la Osella PA 30 Zyteck ed il secondo con la Osella 2000;  con loro anche Agostino Bonforte con la F. Gloria PC8 anch’essa iscritta dalla Catania Corse e Orazio Maccarrrone con la la F. Gloria PC07 della Giarre Corse e poi un folto schieramento di Radical SR4 Suzuki, tra le quali quella di Giuseppe Cuzzola della Piloti per Passione, di Antonio Lastrina della Viemme Corse, di Matteo D’Urso della Catania Corse e del trapanese Rocco Aiuto, iscritto dalla AC Festina lente di Monreale, profondo conoscitore del percorso sul quale trionfo, alla guida della sua Osella PA 21 S,  anni addietro.

Per quanto riguarda le sempre affascinati vetture storiche attese al via il favorito per la vittoria assoluto è Ciro Barbaccia con la Stenger BMW iscritto dalla ASPAS. Un ruolo di primo piano lo giocherà sicuramente Salvatore Caristi con la sua Fiat 128 Silohuette iscritta dalla Phoenix, Giuseppe Savoca con la BMW 635 CSI della Caccamo Corse, Salvatore Leone Patamia con la Porsche 911 SC della CST Sport, Gaspare Piazza con la Fiat X1/9 della Trapani Corse ed anche Natale Giordano con la Fiat X1/9 e Francesco Fontana con la Mini Copper S, entrambi iscritti dalla A.C. Festina lente. Tra le Porsche ci sarà il debutto di Francesco Branciforte con la 911 Gruppo 3 preparata e curata dalla SPM ed iscritta dalla Bologna Corse. Attesi alla conferma anche Francesco Corallo con l’Alfa Romeo 1750 della Catania Corse e Corrado Sillitti con l’Alfa Romeo 75 V6 della Project Team.

Le strutture ricettive, dagli alberghi ai B&B e dalle trattoria ai ristoranti e pizzerie, registrano il tutto esaurito, segno tangibile dell’importanza e del fascino che rivestono, per gli spettatori e per i piloti, le gare su strada, come in questo caso, ben organizzate, sotto l’egida dell’ACI Sport e supportate da tutti i possibili crismi volti alla sicurezza.

La 61^ edizione della Monti Iblei, così come da tradizione, sarà il corollario sportivo della sentita Festa Patronale dedicata a San Vito Martire.

Il percorso è quello in uso ormai da diversi anni, il classico di 5,500 Km selettivo, guidato, appassionante e spettacolare, un tracciato che dalla Provinciale 7, facente parte del territorio di Comiso, sale per la frazione di Roccazzo e s’interseca con la Strada Provinciale 108 che conduce all’abitato di Chiaramonte Gulfi, in prossimità del quale verrà calata la bandiera a scacchi.

Le verifiche Tecniche si svolgeranno, dalle 11 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30 di venerdì 24 agosto, nella Sala Comunale “Leonardo Sciascia”. Seguiranno, negli stessi orari, le verifiche sportive fissate nella storica e suggestiva Piazza Duomo. 

Le prove ufficiali, utili a piloti e Team per assettare le vetture e per ovviare ad eventuali problematiche tecniche, oltre che a tastare l’asfalto ed i punti più difficili del tracciato, si svolgeranno a partire dalle 9 di sabato 25 agosto. 

La gara, diretta da Lucio Bonasera e dal direttore aggiunto Massimo Miniasi, avrà luogo su due manche e prenderà il via alle 9 di domenica 26.

La premiazione che si prospetta come sempre ricca e ben assortita, si svolgerà, a conclusione della gara, , nella stessa Sala Comunale “Leonardo Sciascia”, teatro al venerdì precedente, delle verifiche tecniche. 

La parola passa ora ai piloti ed alle vetture, veri protagonisti dell’irrinunciabile evento sportivo.

Print Friendly, PDF & Email