Auguri Franco Franchi: ieri sera al Teatro Villa Filippina, lo spettacolo per ricordare il grande artista

I protagonisti della serata al Teatro Villa Filippina
I protagonisti della serata al Teatro Villa Filippina

Buon compleanno Franco Franchi, 90 anni di sane risate” è il titolo dello spettacolo che s è svolto ieri sera, al Teatro Arena Villa Filippina di Palermo, organizzato dalla “Piccola Accademia dei Talenti” e condotto da Filippo Glorioso, per celebrare l’attore palermitano Franco Franchi che, proprio ieri, avrebbe compiuto novant’anni.

Simona D'Angelo e Filippo Glorioso
Simona D’Angelo e Filippo Glorioso

L’evento, inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018, è stato patrocinato dal Comune di Palermo e ha visto la partecipazione di tanti artisti e ospiti che hanno ricordato il grande artista eclettico Francesco Benenato, in arte Franco Franchi, sotto la direzione artistica di Simona D’Angelo e la preziosa collaborazione dello storico di Franco e Ciccio, Giuseppe Li Causi. Presente, in rappresentanza del Comune di Palermo, il consigliere comunale Francesco Bertolino.

«Palermo è la città dell’accoglienza e del sorriso – ha affermato il consigliere Francesco Bertolino – e, Franco Franchi, la rappresenta perfettamente. Trasmettere il valore del sorriso di Franco e Ciccio alle giovani generazioni è il modo più bello di fare memoria e ricordarli».

Daddelli & i picciotti
Il gruppo folk “Daddelli & i picciotti”

Tante testimonianze, ricordi e omaggi da parte del mondo dello spettacolo e dei familiari dell’artista palermitano, scomparso nel dicembre del 1992, hanno contraddistinto una serata ricca di musica, teatro e, come dice il titolo stesso, “sane risate”. Un memorial in onore dell’uomo che ha portato nel mondo la “sicilianità”, ma come detto da Filippo Glorioso, “non ha avuto il giusto riconoscimento in quanto si parla molto poco di lui”. Ad aprire la serata celebrativa, il gruppo folk siciliano “Daddelli & i picciotti“, con tre brani della tradizione isolana: “Babbaluci” (in siciliano, “lumache“), “Abballati” (in siciliano, “ballate!“) e “Tarantella siciliana“.

Sara Tarantino e Salvo Capizzi
Sara Tarantino e Salvo Capizzi

La musica ha lasciato poi il posto al teatro con le interpretazioni commoventi e di forte impatto delle giovanissime attrici dell’accademia dei Talenti, Sara Tarantino, di soli 10 anni, che ha recitato un pezzo scritto da Sofia Muscato, e Beatrice Ganci che ha, invece, interpretato e raccontato la vita di un clown con le sue inquietudini interiori nascoste da un cosmetico sorriso.

A scoprire il grande talento di Franco Franchi fu l’indimenticato ed indimeticabile “Mr. Volare”, Domenico Modugno, interpretato da Lino Zinna (sosia di Modugno) ed accompagnato dalla chitarra di Salvo Capizzi in due dei suoi più amati successi “Vecchio frac” e “Tu si na cosa grande” che hanno coinvolto e fatto cantare tutto il pubblico presente.

Nella vita artistica di Franco Franchi fu di grande ispirazione anche l’amatissimo Antonio De Curtis, in arte Totò, che , nella serata di ieri, è “tornato tra noi” grazie all’interpretazione ironica e giullaresca di Gianfranco Ponte (imitatore di Totò).

A trascinare il pubblico in un’atmosfera magica in conclusione della serata, sono stati il violino del maestro Salvatore Petrotto e la chitarra del maestro Antonio Di Rosalia che hanno eseguito due brani tratti dal “Pinocchio” di Comencini. Allo spettacolo hanno poi partecipato gli allievi attori della Accademia, ed il coro: “Live Choir Academy” diretto dal maestro Salvatore Petrotto.

Presente tra il pubblico, Irene Buzzanca, sorella del celeberrimo attore Lando Buzzanca, grande amico di Franco Franchi, alla quale abbiamo chiesto cosa le fosse piaciuto maggiormente dello spettacolo e quali emozioni avesse provato: «Ho apprezzato molto i contenuti dello spettacolo perché hanno fatto emergere quelle che sono realtà di questa città. Mi ha trasmesso la voglia che hanno gli italiani, ma i palermitani in particolare, di “esserci” e di poter esprimere sé stessi. Mi dispiace che molti giovani fuggano da questa città bellissima – ha concluso – e mi auguro che qualcosa cambi affinché non debbano più andare via con l’amarezza negli occhi».

«Portiamo avanti da circa un anno un percorso per il Teatro Arena molto importante dopo una gestione, a nostro avviso, non consona a questo tipo di struttura – ha dichiarato Marcello Barrale, responsabile artistico del Teatro Villa Filippina – e, con questo spettacolo e la cinerassegna dedicati a Franco Franchi vogliamo concludere questo percorso augurandogli un buon compleanno in vista e con l’auspicio che sia il primo di tanti altri».

«Conosco i personaggi di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia dall’età di 7 anni – ha dichiarato Giuseppe Li Causi – e mi occupo costantemente di organizzare eventi a loro dedicati per mantenere viva la loro memoria. Dal 2011 ne organizzo anche fuori Palermo e stasera ho voluto che si ricordasse il 90° compleanno di Franco Franchi perché i palermitani amano questa maschera, simbolo di umiltà e vicina agli ultimi, che ha fatto ridere, insieme a Ciccio, la Sicilia, l’Italia e il mondo».

« Lo spettacolo è stato realizzato in poche settimane con un sentimento d’affetto nei confronti di Franco Franchi – ha dichiarato Simona D’Angelo – con lo scopo di mantenere viva la sua memoria e, per lo stesso proposito, lo scorso dicembre abbiamo dedicato a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia la nostra aula teatro. Lo sprito festoso di questo evento vuole essere un augurio di buon compleanno a questo grande artista ed un auspicio affinché i giovani attori di oggi seguano il suo esempio».

Al Teatro Arena Villa Filippina, da oggi fino al 22 settembre, si potrà partecipare ad una rassegna cinematografica dedicata a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, al costo di 10 euro (abbonamento alla cinerassegna composta di 4 film), 3 euro (singola proiezione. I biglietti sono acquistabili al botteghino di Villa Filippina. Info al numero 328 3669549

Print Friendly, PDF & Email