Arrivano a Palermo tredici scuolabus Amat

PALERMO – Arrivano in città tredici scuolabus. Sono stati acquistati dall’Amat di Palermo e forniti dalla Sivibus spa, aggiudicataria dell’asta che si occuperà della loro manutenzione. I bambini e gli adolescenti palermitani, che frequentano le scuole elementari e medie, da adesso non si serviranno più dei normali bus della rete o pullman Gt, ma potranno viaggiare a bordo dei nuovi mezzi di trasporto. Si tratta di otto vetture da 7,80m e cinque da 9,50m, equipaggiate con motore a gasolio omologato EURO6, messi a disposizione dall’amministrazione comunale alle scuole che ne faranno richiesta. I pulmini più piccoli hanno una capienza di massimo 34 posti, mentre quelli più grandi possono contenere circa 44 alunni.

scuolabus2

Già da domani, saranno pronti per essere utilizzati, in base alle domande inoltrate all’Assessorato. L’Ingegnere Ferdinando Carollo, Direttore della Divisione Esercizio dell’Amat, ci ha illustrato nel dettaglio il servizio scuolabus: «Non è un servizio di linea, ma quello che abbiamo sempre fatto, a seguito di richieste precise e particolareggiate da parte dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione e consiste nell’accompagnare i bambini, andata e ritorno, da un plesso ad un altro.

scuolabus3Abbiamo fatto questo investimento per l’acquisto di  tredici mini bus, dedicati esclusivamente al servizio scuola, pensando alle nuove e future utenze: sono di ultima generazione Euro6 e quindi assolutamente non inquinanti, confortevoli, dotati di tutti i mezzi di sicurezza e dal design particolarmente gradevole, con sedili variopinti e in stile americano. È una scelta che deve essere valutata anche in chiave culturale: i bambini sin da piccoli devono imparare ad apprezzare e utilizzare il mezzo pubblico».

Oggi, nella sede di via Roccazzo, la presentazione delle nuove vetture, da parte dell’amministrazione Amat,  al Sindaco Leoluca Orlando, che ha ammirato i mezzi. Erano presenti il Presidente dell’Amat Antonio Gristina, l’Assessore alla mobilità Giusto Catania, l’Assessore alla Scuola Barbara Evola e il consigliere comunale Orazio La Corte.

scuolabuspalermoo

«L’Amat incomincia il suo nuovo percorso all’insegna della nuova mobilità, puntando a risultati concreti ed effettivi.  – ha detto Orazio La Corte – Il nuovo servizio è un passo in più rispetto a tutto quello che si è fatto e bisogna ancora fare per la città di Palermo. I miglioramenti e i risultati sono evidenti e i nuovi tredici mezzi dell’azienda rappresentano, certamente, un beneficio per la città»

“La mobilità di Palermo, oggi fa un nuovo ed  importante passo avanti, – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – dedicando un servizio strategico per i giovani studenti del territorio, che adesso potranno essere accompagnati alle rispettive scuole per attività didattiche collaterali, anche per una maggiore tranquillità di tutte le famiglie. Questo – conclude il sindaco – è anche un ulteriore segnale di attenzione da parte dell’Amministrazione per la scuola e per i suoi studenti”.

“Il servizio di Scuolabus – ricordano gli assessori Evola e Catania – prima era destinato per quei bambini ospiti di altri plessi scolastici per i lavori di ristrutturazione o messa in sicurezza delle scuole di origine. Oggi, grazie anche all’ampliamento del contratto di servizio dell’Amat, possiamo programmare altri interventi, quali visite organizzate ai musei e ai monumenti adottati in città, cinema e altre attività ricreative”.