Anello Ferroviario, incontro con i commercianti sulla chiusura di via Ruggero Settimo

Via Ruggero Settimo
via Ruggero Settimo -Foto di Giovanni Franco

Palermo. Su iniziativa del sindaco Leoluca Orlando, presenti per l’amministrazione comunale gli assessori Giusto Catania, Leopoldo Piampiano e Maria Prestigiacomo, si  è svolta ieri mattina una riunione tra la stessa amministrazione e le associazioni di categoria per discutere e condividere le prossime scelte legate al cronoprogramma per la prosecuzione dei lavori dell’anello ferroviario e, in particolare, per la chiusura del tratto di via Ruggiero Settimo, compreso tra via Amari e via Stabile.

In considerazione dell’inevitabile impatto che la chiusura avrà sulle attività commerciali della zona e ritenendo necessario garantire una rapida prosecuzione dei cantieri dell’importante opera del trasporto pubblico, sono state prospettate due possibilità. La prima prevede l’avvio del cantiere a partire dal prossimo mese di luglio fino ad ottobre, mentre la seconda prevede le attività da ottobre a febbraio del prossimo anno.

D’intesa con RFI e con l’impresa D’Agostino che esegue i lavori, è stato sottolineato che entrambe le opzioni sono al momento ugualmente praticabili, e che pertanto vi è la massima disponibilità ad accogliere le proposte che verranno dalle associazioni dei commercianti, fermo restando che qualora si optasse per la chiusura in autunno, i cantieri di superficie proseguiranno in altre aree anche durante l’estate.

Il sindaco Orlando sottolinea “l’importanza di questo momento di confronto e dialogo perché siano condivise da tutti le scelte necessarie per non interrompere i lavori e fare in modo che questa importante opera strategia per la mobilità a Palermo possa proseguire senza sosta”.

“Le associazioni di categorie si sono riservate di valutare le due opzioni – dichiara l’assessore Catania – e  faranno pervenire, nel giro di qualche giorno e collettivamente, le indicazioni all’amministrazione comunale che dovrà predisporre le ordinanze di regolamentazione della circolazione stradale”.

“È evidente che i lavori dell’anello ferroviario si intrecciano con il cantiere del collettore fognario – evidenzia l’assessore Prestigiacomo – e stiamo procedendo anche per chiudere quella porzione di cantiere di via Roma entro il mese di ottobre”.

“Il dialogo e l’ascolto sono prerogative importanti affinché le imprese economiche della città superino questo momento di difficoltà – ribadisce l’assesore Piampiano – e per questa ragione questo incontro è stato assolutamente positivo”.