Anello ferroviario: i primi di luglio l’inizio dei lavori per il tratto piazza Castelnuovo – via E. Amari

anello ferroviario
anello ferroviario- lavori - via amari - via crispi

Palermo. La Giunta comunale, sui lavori dell’anello ferroviario, ed in risposta alle istanze delle associazioni di categoria dei commercianti, ha così commentato con la seguente nota: 

“Se, come immaginiamo, tutti hanno a cuore la regolarità, la completezza e la sicurezza nello svolgimento dei lavori dell’anello ferroviario, i tempi di materiale esecuzione delle opere non possono essere oggetto di contrattazione, a meno che non si individuino forme compensative e responsabilità per eventuali soste dei lavori, di cui certamente la città non ha bisogno. RFI, il Comune e l’impresa D’Agostino hanno mostrato la massima disponibilità, che non può essere scambiata però come abdicazione alle basilari norme di responsabilità amministrativa in materia di lavori pubblici. Comprendiamo bene il desiderio dei commercianti di poter lavorare in tranquillità già dalla prima settimana di dicembre.
In questo caso, l’unica soluzione è che i lavori comincino entro la prima settimana di luglio.
Ovviamente tutti abbiamo interesse ed auspichiamo, a partire dal Comune, che i lavori siano quanto più celeri possibile, ma porre o chiedere scadenze non supportate da dati tecnici rischia solo di essere fuorviante e dannoso per la città. Se in corso d’opera si potrà ridurre il tempo dei lavori, non potremo che essere contenti”.

L’assessore alle Attività Economiche, Leopoldo Piampiano ha scritto oggi una lettera – indirizzata ai presidenti di Confesercenti, Confcommercio e Confartigianato di Palermo e, per conoscenza, al Sindaco ed agli assessori alle Infrastrutture ed all’Urbanistica e Mobilità – inerente all’inizio dei lavori per la realizzazione dell’anello ferroviario.

“Si fa seguito a quanto discusso in sede di videoconferenza tenutasi in data 19 giugno 2020 ed alla Vostra missiva di pari oggetto del 24 giugno 2020  – si legge nella nota – per informare le SS.LL. che, a seguito ulteriori confronti intervenuti tra il Sig. Sindaco, gli Assessori competenti, l’azienda esecutrice dei lavori e la stazione appaltante, si è evidenziata la necessità di far partire i lavori in data 6 luglio 2020, confermando la previsione di chiusura degli stessi per il 30 novembre 2020.

Relativamente alla Vs. richiesta di chiarimenti relativa al coinvolgimento della via Ruggiero Settimo – continua Piampiano – sentito l’Assessore alla Mobilità, si precisa che il cantiere interesserà una superficie molto ridotta nell’intersezione con la piazza Castelnuovo.

Si conferma inoltre l’impegno assunto dallo scrivente di fornire periodicamente aggiornamenti sulla progressione dei lavori, contando in tal senso sull’indispensabile contributo degli Assessori in indirizzo”.

“Abbiamo optato, d’accordo con RFI e con l’impresa D’Agostino – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – per la soluzione più adeguata a permettere lavori in tempi certi, che limitino al massimo il disagio per la città e per i  commercianti delle zone interessate.
Ovviamente, come già detto ieri, saremo più che felici se la riconsegna dell’area di cantiere potrà avvenire prima della data fissata, ma senza che questo possa in alcun modo compromettere la qualità e la sicurezza dei lavori stessi né dei lavoratori che vi sono impegnati”.