Amat, La Barbera (Cobas) “Divergenze Comune-burocrazia sul tram: chiarezza su affidamento e fondi. Pronti a battaglia su tagli linee bus”

“Per l’amministrazione comunale la gestione del tram rientra nelle competenze dell’Amat. La burocrazia di Palazzo delle Aquile, invece, la pensa in modo diverso ed ha chiesto all’azienda di revisionare budget e piano industriale perché il Consiglio comunale non ha ancora approvato la delibera che assegna la gestione del tram all’Amat”. È quanto rileva Antonino La Barbera, segretario regionale dei Cobas settore trasporti, secondo cui “bisogna al più presto fare chiarezza su questa vicenda”.
“Ad oggi – sottolinea La Barbera – l’Amat è responsabile solo del trasporto urbano su gomma. Il Consiglio comunale, opposizione permettendo, può anche decidere di affidare formalmente alla società di via Roccazzo il tram; ma le risorse economiche dove sono? L’azienda, come giustamente sottolinea l’assessore Catania, vanta crediti pari a 60 milioni di euro dalla Regione; allo stesso tempo però manca d’iniziative volte ad incrementare i ricavi, che nel primo semestre 2015 sono in picchiata (-30%)”.
“Non ci convince – conclude il segretario regionale dei Cobas settore trasporti – nemmeno la strategia del Comune sull’Amat. La razionalizzazione delle linee, concetto neo-liberista che significa tagli, non può essere fatta prima che il tram entri in funzione. Se la riduzione delle linee dei bus dovesse avvenire senza garanzie per gli utenti, siamo pronti ad opporci con tutte le forze. Su questa battaglia siamo certi che la cittadinanza sarà al nostro fianco”.

Print Friendly, PDF & Email