giovedì, 25 Luglio 2024
spot_img
HomearteAl Real Albergo delle Povere, a Palermo, la mostra ''Solo che amore ti...

Al Real Albergo delle Povere, a Palermo, la mostra ”Solo che amore ti colpisca”

La mostra SOLO CHE AMORE TI COLPISCA - Appunti dall'isola plurale, tra poesia e fotografia sarà visitabile dal 5 luglio al 13 settembre. Inaugurazione il 4 luglio alle ore 18

Si inaugura giovedì 4 luglio alle 18, in tre saloni del Real Albergo delle Povere, a Palermo, la mostra Solo che amore ti colpisca– titolo che cita un’intensa lirica del poeta Salvatore Quasimodo – ideata e curata da Helga Marsala per Riso. Museo regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo.

Un progetto che ruota intorno alla natura dell’immagine fotografica, messa in relazione con la forza del verso poetico: concepita come un atlante aperto e in divenire, in cui convivono poesia e fotografia contemporanee, “Solo che amore ti colpisca” mette insieme le ricerche di alcuni artisti e poeti siciliani, tra maestri, autori di media generazione ed emergenti: figure tutte diverse, dialetticamente connesse secondo sottili corrispondenze, per contrasto o per assonanza. Nei loro sguardi echeggia la sostanza di quell’”isola plurale”, mirabilmente raccontata da Gesualdo Bufalino.

La mostra sarà visitabile fino al 13 settembre.

Artisti:
Adalberto Abbate, Salvatore Arancio, Francesco Bellina, Carmelo Bongiorno, Iole Carollo, Gianni Cipriano, Danilo Currò, Gianni Cusumano, Francesco De Grandi, Alessandro Di Giugno, Andrea Di Marco, Daniele Franzella, Stefania Galegati, Silvia Giambrone, Adriano La Licata, Ignazio Mortellaro, Pietro Motisi, Carmelo Nicosia, Giulia Parlato, Lia Pasqualino, Turi Rapisarda, Sandro Scalia, Fabio Sgroi, Studio Descrittivo di Base, Nerina Toci, Sergio Zavattieri.

E con contributi di:  
Letizia Battaglia, Giorgio Bertelli, Tano Cuva, Giuseppe Leone, Uliano Lucas, Melo Minnella, Walter Mori, Federico Patellani, Angelo Pitrone, Ferdinando Scianna.

Voci di assoluto pregio quelle dei poeti siciliani, scelti fra diversi milieu letterari del Novecento, a partire da quella del Premio Nobel Salvatore Quasimodo: da Bartolo Cattafi a Jolanda Insana; dall’artista e poeta Emilio Isgrò, padre delle “cancellature”, a Sebastiano Addamo; dalle voci militanti dell’Antigruppo al poeta-critico d’arte Guido Ballo; da Maria Attanasio a Ignazio Buttitta; da Helle Busacca ad Angelo Scandurra; da Adele Gioia (unica donna futurista dell’Isola) a Giacomo Giardina, il “poeta pecoraio” scoperto da Marinetti;dal “barone magico” Lucio Piccolo fino a Vincenzo Consolo, che praticò la poesia in rari casi, ma che coltivò una letteratura sempre intrisa di sperimentalismo poetico. Si aggiungono alcuni nomi contemporanei, come quelli dei due poeti e artisti visivi Francesco Balsamo e Elias Vitrano, o dell’outsider Pietro Palazzo, leader della storica band sperimentale Airfish, scomparso prematuramente nel 2020.

All’interno dei tre saloni immagini e versi generano nuclei evocativi, tematici, simbolici, disponendosi sulle pareti e al centro dello spazio: l’archeologia e il concetto di origine, il paesaggio, divagazioni cosmologiche e scientifiche, il soggetto umano declinato in chiave introspettiva o sociale, e infine lo scorrere del tempo, tra luoghi sospesi, reperti intimi, relitti del presente.

SCHEDA MOSTRA

“SOLO CHE AMORE TI COLPISCA

Appunti dall’isola plurale, tra poesia e fotografia

a cura di Helga Marsala

Real Albergo delle Povere

Corso Calatafimi 217 |PALERMO

Inaugurazione

4 luglio | ore 18

Date mostra

5 luglio – 13 settembre 2024

Orari

da lunedì a venerdì dalle 9 alle 17.30 (ultimo ingresso alle 17)

prime domeniche del mese (7 luglio, 4 agosto, 1 settembre) dalle 9 alle 13 (ultimo ingresso alle 12.30)

Ingresso gratuito

Info e contatti

+39 091320532 – int. 208 (URP – sede amministrativa Museo Riso)

+ 39 091 422314 (Real Albergo delle Povere)

urp.museo.riso.bci@regione.sicilia.it

www.museoartecontemporanea.it

CORRELATI

Ultimi inseriti