Agorà dedicato al Papa e a don Puglisi: domani la consegna del progetto definitivo

Progetto Agorà a Brancaccio

Nella giornata di domani, martedì 18 dicembre (alle ore 12), il Centro di Accoglienza Padre Nostro consegnerà al Comune di Palermo il progetto definitivo dell’Agorà intitolata al Parroco di Brancaccio e a Papa Francesco presso il terreno in cui sorgerà la Piazza, tra il civico 389 di via Brancaccio e via Francesca Paola Pennino.

All’iniziativa saranno presenti: il Prefetto di Palermo, Antonella De Miro; il Questore di Palermo, Renato Cortese; il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando; l’Assessore alla Pianificazione urbana e territoriale, Emilio Arcuri; l’Assessore alla Cittadinanza Sociale, Giuseppe Mattina; l’Assessore alla Scuola, Giovanna Marano; l’Assessore all’Ambiente, Sergio Marino; il Comandante dei Vigili Urbani, Gabriele Marchese; il Presidente della II Circoscrizione, Mario Greco; il Consigliere del Comune di Palermo, Sandro Terrani; la Dirigente Scolastica del D.D Francesco Orestano, Palma Sicuro, sli studenti del Liceo scientifico E. Basile; e le Autorità Civili e Militari.

L’OPERA

Il progetto esecutivo della piazza si chiama Agorà, ha l’obiettivo di riqualificare il contesto urbano del quartiere ed è già stato depositato presso gli uffici competenti del Comune di Palermo per i pareri necessari.

I costi della realizzazione del progetto esecutivo sono stati sostenuti dal Centro di Accoglienza Padre Nostro e dalla Fondazione Giovanni Paolo II di Fiesole.
L’opera sorgerà nei terreni che si trovano nel quartiere di Brancaccio, tra via Brancaccio e via Francesca Paola Pennino e sarà costituita da uno spazio di circa 15 mila metri quadrati e  collegherà la nuova chiesa in costruzione, attraverso un percorso inframezzato da punti di interesse e aggregazione, zone di sosta e aree libere per la socializzazione. Nello specifico la piazza si caratterizza per la presenza di un corso d’acqua, una cavea e un piccolo padiglione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email