Agolante di Biserta, il principe Rāma, i laboratori con gli artigiani di Alab: i nuovi appuntamenti del museo Pasqualino

Marionette acquatiche Vietnam
Marionette acquatiche Vietnam

Sono due le iniziative in programma questa settimana al Museo delle marionette. Prosegue online #ilmuseoracconta..., un viaggio attraverso cui esplorare, approfondire e riscoprire le preziose collezioni del museo sui canali social e sul sito web.

#ilmuseoracconta… è infatti un viaggio che di volta in volta si incentra su un personaggio o un oggetto della collezione del museo legato al teatro di figura locale, internazionale e contemporaneo. Sono oltre 5.000 i pezzi della collezione, fra marionette, pupi, burattini, ombre, attrezzature sceniche e cartelloni provenienti da tutto il mondo. Tra questi, la più vasta e completa collezione di pupi di tipo palermitano, catanese e napoletano, che compongono un vasto patrimonio che è possibile salvaguardare devolvendo il 5×1000 all’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari. Sarà interamente destinato al restauro delle opere e alle attività della Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell’opera dei pupi.
La collezione raccoglie inoltre materiali utilizzati nelle altre tradizioni del teatro di figura che sono state dichiarate dall’Unesco “Capolavori del patrimonio orale e immateriale dell’umanità”.


Lunedì 29 giugno, alle 12, spazio alla video presentazione del pupo catanese armato Agolante di Biserta, personaggio della “Storia dei paladini di Francia” dei primi decenni del XX secolo, proveniente dal teatro di Natale Meli.
Imperatore d’Africa, Agolante è padre di Almonte d’Asia, Galiacella e Troiano. Personaggio di grande dirittura morale, di forza e fierezza straordinarie, sebbene sconsigliato da Subrino, sbarca in Italia per muovere guerra a Carlo Magno e vendicare la morte dei fratelli Bramante e Guarniero.

Mercoledì 1 luglio, ancora alle 12, ritorna, invece, l’appuntamento con il restauro. Il progetto riguarda una tholu bommalata, ombra indiana proveniente dall’Andhra Pradesh e raffigurante il principe Rāma, eroe del poema epico indiano Rāmāyaṇa.
Figlio ed erede al trono (yuvarāja) di Daṡaratha e della sua prima moglie Kauṡalyā, Rāma è considerato avatāra di Visnù.
È l’emblema della perfezione: la sua pelle è del colore del cielo, possiede un eccellente autocontrollo, ed è infinitamente devoto alla sua unica moglie Sītā, personificazione degli ideali di castità e devozione nei confronti del divino marito.

Al via, infine, gli incontri laboratoriali che da mercoledì 1 luglio a venerdì 3 luglio vedranno coinvolte le botteghe artigiane del quartiere Kalsa – Albergheria della rete dell’Associazione Liberi Artigiani Artisti – ALAB. 

Artigiani di nuova e vecchia generazione apriranno i propri laboratori e attraverso delle dimostrazioni racconteranno di sé e del proprio lavoro, offrendo una testimonianza del ruolo oggi svolto dai mestieri artigiani e come questi siano un ricco e importante patrimonio immateriale da proteggere, valorizzare e tramandare. 
Per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento fisico imposte dall’emergenza Covid-19, ciascun incontro sarà aperto ad un numero massimo di 5 partecipanti. Per partecipare è necessario iscriversi contattando i referenti dei laboratori.

Info e programma:
ilibrisonouomini.it
https://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/

Le attività rientrano nell’ambito del progetto “The Human Library. I libri sono uomini”, promosso dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari di Palermo in collaborazione con ALAB–Associazione Liberi Artigiani Artisti e sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – Direzione generale creatività contemporanea e Rigenerazione urbana, Piano Cultura Futuro Urbano – “Biblioteca di quartiere”.

“The Human Library. I libri sono uomini”

Il programma


Mercoledì 1 luglio

ore 11-13

Intaglio su legno a cura di Giacomo Licciardi

Giacomo Licciardi, ebanista e intagliatore, dopo una breve introduzione sulla storia dell’intaglio e delle diverse tipologie di legno adatte all’esecuzione, mostrerà le diverse fasi dell’arte dell’intaglio su legno dal disegno sino alla finitura.

info e iscrizioni: Sede ALAB (via Divisi 39, Palermo)

Giovedì 2 luglio

ore 10,30 – 12

Cera persa a cura di Insimulab

L’incontro è rivolto a quelle persone che hanno interesse ad approfondire le diverse fasi della realizzazione di un gioiello mediante la tecnica orafa della cera persa, propria della tradizione orafa siciliana e in particolar modo palermitana. Dopo un’ introduzione teorica sulla lavorazione della cera e sul suo utilizzo in oreficeria, la artigiane Valeria e Simona dimostreranno in modo pratico le tecniche base e illustreranno le successive fasi di produzione mediante campioni precedentemente creati.

info e iscrizioni: Insimulab – Laboratorio ALAB (piazza Aragona 19/20, Palermo)

Simona Giorlando – 388/6918296 – simonagiorlando@gmail.com

ore 12 – 13-30

Ceramica raku a cura di Craclè

L’incontro è rivolto a tutti gli appassionati di ceramica raku che vogliano vedere dal vivo come viene lavorata l’argilla al tornio e come nasce la realizzazione di piccoli manufatti quali tazze e ciotole. Durante il laboratorio, gli artigiani Davide e Giulia esporranno la filosofia che sta alla base della lavorazione della ceramica mediante la tecnica raku e dimostreranno praticamente come l’argilla stessa può essere lavorata sia al tornio che con la tecnica del modellato.

info e iscrizioni: Insimulab – Laboratorio ALAB (piazza Aragona 19/20 , Palermo)

Davide Calafato – 329/1819382 – davidecalafato@yahoo.it

Venerdì 3 luglio

ore 16:30 -18

Blockprinting: stampa a mano su tessuto a cura di RIZMA

L’incontro prevede una breve introduzione sulla stampa a blocchi, strumenti di lavoro, tipologie di tessuti ed inchiostri e una dimostrazione della tecnica del blockprinting. Si tratta di una delle tecniche di stampa a rilievo più antiche al mondo, in cui un disegno viene riportato ed inciso su un blocco di legno che rappresenterà la matrice di stampa. A fine dimostrazione i partecipanti avranno la possibilità di sperimentare e stampare su degli scampoli di tessuto utilizzando delle matrici già intagliate.

info e iscrizioni: Insula – Laboratorio ALAB (piazza Sant’Anna, 3, Palermo)

Bruna Cattano – 340/4050989